Vinyl(Cuts), il dietro le quinte è online

Inserire immagine

Su Instagram e su VinylCuts, il magazine online con contenuti extra sulla serie, si trovano decine di scatti dal set che immortalano scene che (forse) non vedremo mai in tv. Da Bobby Cannavale in tenuta bianca a James Jagger nei panni di un giovane punk, passando per le attese tra un ciak e l’altro e i brindisi per l’avvio di stagione, in onda ogni lunedì su Sky Atlantic in esclusiva

L’indirizzo da ricordare è questo: www.vinylcuts.nyc. E’ qui che HBO ha deciso di condividere i materiali extra sulla serie più attesa dell’anno. Nel numero 0 si trovano interviste d’autore (come quella con Mick Jagger), mappe interattive (per tornare indietro nella Manhattan del 1973), gallery fotografiche vintage e, soprattutto, i dietro le quinte che non vedremo mai in tv.

 

Introducing Vinyl Cuts, your weekly guide to #Vinyl. Link in bio. Bobby Cannavale on set of #VINYL #MartinScorsese #MickJagger #TerenceWinter #BobbyCannavale @vinyl #BrigitteLacombe James Jagger on set of #VINYL #MartinScorsese #MickJagger #TerenceWinter #JamesJagger @vinyl #BrigitteLacombe Juno Temple on set of #VINYL #MartinScorsese #MickJagger #TerenceWinter #JunoTemple @vinyl #BrigitteLacombe Jack Quaid on set of #VINYL #MartinScorsese #MickJagger #TerenceWinter #JackQuaid @vinyl #BrigitteLacombe Backstage at #Vinyl. Photo: @arnold_daniel In the #Vinyl mirror. Photo: @arnold_daniel You're invited to the #Vinyl set. Click the link in our bio for a behind the scenes look at the new series that premieres February 14 at 9PM on @hbo. Photo: @arnold_daniel Volume ^ #Vinyl Photo: @arnold_daniel

Appartengono a quest’ultima categoria le bellissime foto dal backstage realizzate da Brigitte Lacombe. Il suo obiettivo ha immortalato Bobby Cannavale in un iconico completo bianco, mentre alle sue spalle gli altri attori se la ridono… 

 

E’ senz’altro credibile James Jagger, figlio di Mick, in versione punk. Nella serie interpreta infatti il rocker Kip Stevens.

 

Scrivono gli autori del dietro le quinte: “Il set di Vinyl è stato dominato da grandi risate. E da capigliature ancora più grandi”. Visti i tempi punk e post-hippie che correvano era inevitabile che lunghi ricci e acconciature scolpite non la facessero da padrone.

 

Non manca poi chi, come Jack Quaid, si lascia andare a un brindisi sul set. In onore della New York degli anni ’70, quando l’alcool non mancava (al pari della buona musica). 

 

Per gli utenti più curiosi, è bene dare un’occhiata all’account ufficiale Instagram della serie. A intervalli regolari i produttori condividono scatti da dietro le quinte, con volti, espressioni e piccoli dettagli che ci fanno immergere ancora meglio nell’atmosfera della serie.

 

E non dimenticate di tenere il volume alto!

 

TAG: