Big Little Lies, la Miglior miniserie del 2017 torna su Sky Atlantic

Inserire immagine

Torna sul canale 110 Big Little Lies – Piccole grandi bugie, la miniserie di casa HBO tratta dall’omonimo romanzo di Liane Moriarty che quest’anno ha sbancato i Primetime Emmy Awards, portandosi a casa ben 8 premi, tra cui Miglior miniserie. Per festeggiare la vittoria, non perdere la maratona prevista per domenica 24 settembre a partire dalle 14.25: continua a leggere e scopri di più

"Sometimes it's the little lies that turn out to be the most lethal": a volte sono le bugie più piccole quelle più letali, ma nel caso di Big Little Lies, queste piccole grandi bugie hanno convinto tutti, pubblico e critica, e la miniseries targata HBO tratta dall’omonimo romanzo di Liane Moriarty quest’anno si è portata a casa ben 8 Emmy Awards:

 

Miglior miniserie

Miglior attrice in una miniserie o film per la tv (Nicole Kidman)

Miglior attore non protagonista in una miniserie o film per la tv (Alexander Skarsgard)

Miglior attrice non protagonista in una miniserie o film per la tv (Laura Dern)

Miglior regia di una miniserie o film per la tv (Jean-Marc Vallée)

Miglior cast di una miniserie, film per la tv o speciale

Migliori costumi di una serie, miniserie o film per la tv

Miglior supervisione musicale

 

Un cast praticamente perfetto, una storia avvincente, tematiche delicate e importanti, una scrittura intelligente, una regia al servizio dello sviluppo della trama, e una colonna sonora pazzesca: gli elementi per il successo c’erano veramente tutti, e infatti così è stato.

 

La prima a ritirare l’ambito premio è stata Laura Dern, che nella serie interpreta Renata, e che quest’anno abbiamo apprezzato anche nella terza stagione di Twin Peaks. Ecco cos’ha detto l’attrice quando ha ritirato il premio: “Recito da quando ho 11 anni, e in tutto questo tempo credo di aver lavorato sì e no con 12 donne, dunque voglio ringraziare la Television Academy per aver premiato il nostro show. […] Grazie a Liane Moriarty per aver scritto questi fiori vulnerabili. Grazie a HBO, a Jean-Marc Vallée, e soprattutto alle mamme di Nicole e Reese, per averci dato queste due donne straordinarie. […] Condivido questa vittoria con la mia tribù di quattro donne (ndr, si riferisce ovviamente a Nicole Kidman, Reese Witherspoon, Shailene Woodley e Zoe Kravitz).”

 

Poi è toccato ad Alexander Skarsgard e a Jean-Marc Vallée. Il ruolo di Perry, il marito violento di Celeste, è sicuramente stato la sfida più grande per l’attore svedese, ma alla fine l’impegno ha pagato, perché finalmente Skarsgard ha definitivamente messo a tacere chi ha sempre avuto dubbi circa le sue capacità come attore drammatico. Certo, da Eric Northman di True Blood a Perry Wright di acqua sotto i ponti ne è passata! Dopo aver agguantato il suo premio, il bell’Alexander ha ringraziato le colleghe: “Alle signore dello show, grazie per aver fatto sentire questo ragazzo una del gruppo”. E non è mancato il ringraziamento alla mamma: “A proposito di donne incredibili, voglio ringraziare mia madre, che è venuta qui da Stoccolma. Significa molto per me. Oh, e grazie anche per avermi fatto nascere, è stata una cosa molto forte!!” Più tranquillo il ringraziamento di Vallée: il regista ha ringraziato le attrici, David E. Kelly (creatore e autore della serie) e HBO.

 

 

 

 

Foto GettyImages

 

 

L’acceptance speech di Nicole Kidman è stato invece piuttosto articolato. Avendo vinto grazie al ruolo di Celeste, l’attrice, dopo i dovuti ringraziamenti al marito e ai figli, non ha potuto fare a meno di toccare l’argomento della violenza domestica: “Abbiamo messo in luce la violenza domestica. E’ una malattia insidiosa e complicata che purtroppo è molto più diffusa di quanto crediamo. Si nutre di vergogna e segretezza, ma decidendo di assegnare a me questo premio abbiamo acceso una luce in più su questa cosa terribile. Dunque grazie, grazie davvero, grazie. Mi inchino a voi.”

 

Infine, la premiazione come Miglior miniserie. A prendere posto davanti al microfono questa volta è stata Reese Witherspoon, che per BLL è stata anche produttrice oltre che attrice: “Posso dirlo? E’ stato un anno incredibile per le donne in televisione! Le donne finalmente sono state messe al centro delle loro storie, e sono diventare le eroine delle loro storie. Grazie per questa opportunità e grazie al pubblico per averci sostenuto!”

 

Se non avete ancora visto Big Little Lies, non perdere la maratona prevista per domenica 24 settembre su Sky Atlantic a partire dalle 14.25. E se l’avete già vista…beh, sicuramente vorrete rivederla!

 

 

SCOPRI LO SPECIALE DI SKYATLANTIC.IT SU BIG LITTLE LIES

 

 

TAG: