La colonna sonora della Berlino anni Venti. VIDEO

Cosa si ascoltava nei café  e nelle sale da ballo della capitale tedesca tra la prima e la seconda guerra mondiale, durante i tumultuosi anni della Repubblica di Weimar? Ecco una playlist per catturare lo spirito dell’epoca che fa da sfondo a Babylon Berlin, in onda ogni martedì alle 21.15 su Sky Atlantic: continua a leggere e scopri di più

Una città animata, interessata ad arte e cultura, con le donne che si fanno emancipate e vivono il loro momento più libertino dopo la fine della prima guerra mondiale. I cabaret sono zeppi di pubblico e la musica finisce sotto i riflettori, facendo da colonna sonora a questo periodo di splendore della Berlino della Repubblica di Weimar. Mentre su Sky Atlantic ogni martedì è in onda la nuova serie tv Babylon Berlin, ambientata proprio nella capitale tedesca durante i ruggenti anni Venti, tuffiamoci nel passato ripercorrendo la musica dell’epoca.

Lady Marlene
La vera regina dell’epoca a Berlino è la sensuale Marlene Dietrich. Chi ama la star, attiva come attrice e cantante, non può dimenticarla mentre intona il brano Ich Bin Die Fesche Lola, che ha contribuito a renderla riconoscibile in Europa e nel mondo intero. Intanto, a poca distanza, era la svedese Greta Garbo a farle una spietata concorrenza, ma la Dietrich – femme fatale per antonomasia – ha saputo mantenere la sua fama, tanto che l'American Film Institute l’ha inserita al nono posto tra le più grandi star della storia del cinema.



Tracce strumentali a teatro
Altri due celebri brani dell’epoca arrivano dritto dai teatri: era il 31 agosto 1928 quando veniva portata in scena per la prima volta l’Opera da tre soldi di Bertold Brecht presso lo Schiffbauerdamm di Berlino. Tracce strumentali accattivanti e divertenti pensate per essere eseguite da un’orchestra quelle realizzate dal compositore Kurt Weill, che fanno da sfondo alla rappresentazione.





Ritmi divertenti
Scanzonato il ritmo canticchiato da Kurt Gerron nella canzone Ich Bin Das Nachtgespenst del 1929: una voce maschile pulita, essenziale e profonda accompagnata da un pianoforte frizzante in sottofondo. Non da meno il brano Meine Schwester Liebt Den Buster che viene dal Kabarett Berlin.

 

 

 

Anni Venti da ballare Anche le sale da ballo si riempiono, complici i ritmi coinvolgenti dell’orchestra diretta da Gabriel Formiggini e dal brano Wenn Ich die Blonde Inge di Dajos Béla del 1929. Era di quegli anni anche la canzone Wenn Ich Mir Was Wünschen Dürfte, resa celebre da Charlotte Rampling e Dirk Bogarde qualche decennio più tardi nella pellicola del 1973 Il portiere di notte.

 

 

 

 

Il classico Strauss Infine, come dimenticare la delicatezza delle melodie classiche di Strauss? A Berlino gli anni Venti erano quelli dei cabaret, dei varietà, ma anche di Richard Strauss e il suo Interludio Sinfonico dall'opera Intermezzo e di Elena in Egitto, opera eseguita la prima volta il 6 giugno 1928 alla Semperoper di Dresda, diretta dal celebre compositore.