Auguri Naomi Watts, una carriera tra blockbuster e cinema d'autore

L’attrice compie gli anni il 28 settembre. Salita alla ribalta con “Mulholland Drive” di David Lynch, ha recitato in oltre 70 pellicole, tra cui l’horror “The ring”, il drammatico “21 Grammi” e il thriller "La promessa dell'assassino". LA FOTOGALLERY 
  • ©Getty Images
    È stata musa di registi come David Lynch, Woody Allen e Alejandro González Iñárritu: Naomi Watts spegne 49 candeline. L’attrice è nata il 28 settembre a Shoreham, Inghilterra, da Myfanwy Edwards, un'antiquaria, e Peter Watts, un manager e tecnico del suono. I suoi genitori divorziano quando lei ha 4 anni; e, a 8, suo padre muore per un'overdose di eroina - Naomi Watts all'anteprima di "The glass castle"
  • ©Getty Images
    A 14 anni Naomi si trasferisce in Australia con la madre, il fratello e il patrigno e si avvicina al mondo dello spettacolo. A 18 anni recita nel suo primo film, "For love alone" (1986), a cui segue la commedia adolescenziale “Flirting”(1991): sul set conosce Nicole Kidman (nella foto con lei ai Golden globe nel 2005), che diventerà sua grande amica - Le star amiche nella vita reale
  • ©Getty Images
    L’attrice sbarca ad Hollywood con un piccolo ruolo nel film “Matinee” (1993), e recita in molte serie Tv, senza tuttavia raggiungere il successo sperato. La svolta arriva quando David Lynch la sceglie come protagonista del noir “Mulholland Drive”, in cui recita accanto a Laura Harring (nella foto le due attrici nel 2001). Grazie alla sua performance, la Watts conquista la stampa specializzata - La trama di "Mulholland Drive"
  • ©Getty Images
    Il successo commerciale arriva poco dopo con il film “The ring” (2002, nella foto il cast), remake americano di un film horror giapponese, che vede la Watts interpretare il ruolo di una giornalista che indaga sui misteri di una videocassetta maledetta - I migliori horror di sempre
  • ©Getty Images
    Nel 2004 Naomi Watts ottiene la sua prima nomination agli Oscar come Miglior attrice grazie al dramma “21 Grammi”. Il film, diretto da Alejandro Gonzalez Iñárritu, la vede recitare accanto a Sean Penn (nella foto i tre artisti al Festival di Venezia nel 2003) - La trama di "21 Grammi"
  • ©Getty Images
    Nella filmografia dell’attrice ci sono anche il remake di “King Kong” diretto da Peter Jackson (nella foto il cast nel 2005), “La promessa dell'assassino”, diretto da David Cronenberg, “Funny games” di Michael Haneke e la commedia “Incontrerai l'uomo dei tuoi sogni” diretta da Woody Allen (2010) - La trama di "King Kong"
  • ©Getty Images
    Nel luglio 2012 viene scelta dal regista Oliver Hirschbiegel per interpretare l'iconico ruolo di Lady Diana Spencer nel biopic “Diana - La storia segreta di Lady D”, che ripercorre gli ultimi due anni di vita della principessa di Galles. Il film, tuttavia, non ottiene il successo sperato - Cinema, Naomi Watts è "Diana"
  • ©Getty Images
    Naomi si rifà prontamente grazie a “The impossible” (2012, nella foto il cast) di Juan Antonio Bayona, grazie al quale riceve una canditura agli Oscar e al Golden globe. Tra i suoi lavori più recenti ci sono “Birdman”, la saga di “Divergent” e la terza stagione di “Twin Peaks”, in cui è tornata a lavorare con David Lynch - "Twin Peaks", la serie evento su Sky: dopo 25 anni la terza stagione
  • ©Getty Images
    Impegnata anche sul fronte sociale, l’attrice nel 2006 è diventata ambasciatrice di buona volontà per il Programma delle Nazioni Unite sull'Hiv/Aida, partecipando a diverse raccolte di fondi per la causa - Da Lady Gaga a Bono: star in campo per l’istruzione femminile
  • ©Getty Images
    In amore Naomi Watts è stata legata a Heath Ledger dal 2001 al 2004 e a Liev Schreiber (nella foto con lei nel 2005) dal 2005 al 2016. Da Schreiber ha avuto i due figli Alexander Pete (2007) e Samuel Kai (2008). Attualmente è legata all'attore Billy Crudup - Naomi Watts e Liev Schreiber si sono lasciati