Enjoy, l'arte incontra il divertimento. FOTO

I grandi artisti del Novecento in una mostra allestita dal 23 settembre al 25 febbraio negli spazi rinascimentali del Chiostro del Bramante, a Roma. Dalle opere dello statunitense Calder a quelle del brasiliano Neto, passando per l'argentino Erlich e il taiwanese Lin
  • Si intitola "ENJOY. L'Arte incontra il divertimento" la nuova sfida del Chiostro del Bramante, a Roma. Dopo il successo di “LOVE. L’Arte incontra l’amore”, che ha registrato in sei mesi l’afflusso di 150mila spettatori, è adesso il turno di un nuovo curioso allestimento visitabile fino al 25 febbraio 2018. Dai palloncini colorati di Martin Creed alle suggestive Charming Rooms di Leandro Erlich, passando per i fiori di Mat Collishaw e le opere sospese di Alexander Calder. Il sito della mostra
  • Ad accogliere il visitatore l'opera "Emulsione sul legno". 400 metri quadri di enromi fiori dipinti sul posto dall'artista di Taiwan Michael Lin che trasfigurano l'architettura rinascimentale del Bramante per ricostruire, idealmente, un giardino fiorito capace di modificare la concezione dello spazio classico. (Foto di Costanza Ruggeri/Sky tg24) Guarda il video della mostra
  • Si intitola "Mickey dei Sogni" l'opera in poliuretano espanso e stoffa di Studio65. I fumetti entrano nella quotidianità a rappresentare, con ironia, il simbolo del potere domestico, il "trono" del padrone di casa. (Foto di Costanza Ruggeri/Sky tg24) Le grandi mostre a Roma nell'autunno-inverno 2017/2018
  • "Changing Rooms" di Leandro Erlich è un'installazione labirintica che sottolinea la volontà dell'artista argentino di giocare e far giocare ricorrendo a scherzi ottici e sfidando le certezze percettive del visitatore. Il sito ufficiale di Leandro Erlich
  • Una sfida ludica per il visitatore quella proposta da Martin Creed con "Work No. 1584 Half the air in a given space". Una stanza piena di palloncini rossi dove la presenza dello spettatore è parte dell'installazione stessa. (Foto di Costanza Ruggeri/Sky tg24) Il sito ufficiale di Martin Creed
  • "After the Gathering" di Hans Op De Beeck è un'opera gioiosa, un umoristico ingigantimento di una colorata torta di compleanno. Rappresentazione di un tempo già passato: le candeline stanno cadendo, alcune fette sono state mangiate, la festa è passata. Il sito ufficiale di Hans Op De Beeck
  • "Emulsione su muro" di Michael Lin: un grande dipinto a muro che ricopre tutta la parete destra delle scale del Chiostro. Come nel cortile d'ingresso anche in questo caso i soggetti evocano l'Oriente attraverso l'utilizzo di disegni tipici della tradizione tessile di Taiwan. (Foto di Costanza Ruggeri/Sky tg24) Il sito ufficiale di Michael Lin
  • "Obscura" è un'installazione di video-arte dello statunitense Tony Oursler in cui l'occhio umano è assimilato alla camera oscura fotografica. Muovendosi all'interno dell'installazione il visitatore è invitato a spostare la prospettiva d'insieme dell'opera e, di conseguenza, la percezione dell'esperienza artistica. (Foto di Costanza Ruggeri/Sky tg24) Il sito ufficiale di Tony Oursler
  • "In the corner of life" di Ernesto Neto vive grazie alla partecipazione del pubblico. La complicità dell'uno attiva il funzionamento dell'altro attraverso il movimento e la liberazione dell'istinto ludico. (Foto di Costanza Ruggeri/Sky tg24)