I divi paparazzati vanno in mostra a Torino. LE FOTO

Inaugura il 13 settembre l'esposizione che attraverso 150 scatti indaga il ruolo della “fotografia rubata”, capace di influenzare le mode. Dalla Dolce Vita a Brigitte Bardot, Jackie Kennedy e Lady D
  • In “Arrivano i Paparazzi!” trovano spazio anche i lavori di alcuni autori contemporanei, che hanno preso spunto dall'immaginario dei Paparazzi e riflettuto sulla loro pratica, portandola al confine tra finzione e realtà. È il caso del mondo della moda visto dal punto di vista della grande fotografa Ellen von Unwerth, che ha come protagonisti le star del nostro tempo. In foto David Bowie e Kate Moss - “Arrivano i Paparazzi! - Fotografi e divi dalla Dolce Vita a oggi”
  • Dal 13 settembre al 7 gennaio CAMERA - Centro Italiano per la Fotografia a Torino ospita la mostra “Arrivano i Paparazzi! - Fotografi e divi dalla Dolce Vita a oggi”. 150 fotografie per documentare la stagione dei Paparazzi, fenomeno esploso a Roma nella seconda metà degli anni Cinquanta. In foto Sofia Loren all’aeroporto di Ciampino di Roma nel 1961 - “Arrivano i Paparazzi! - Fotografi e divi dalla Dolce Vita a oggi”
  • Dalla Dolce Vita a oggi, la mostra documenta la lunga stagione dei Paparazzi, indagando la storia e il ruolo della fotografia “rubata”, capace di influenzare il costume, le mode e talvolta di determinare il destino stesso di colui o coloro che di quelle immagini sono i protagonisti. In foto Stefania Sandrelli nei primi Anni '60 - “Arrivano i Paparazzi! - Fotografi e divi dalla Dolce Vita a oggi”
  • “Sono fotografie – commentano i curatori della mostra Walter Guadagnini e Francesco Zanot - che hanno segnato per sempre la percezione popolare dei personaggi pubblici, attori, cantanti, politici. Donne soprattutto". Nello scatto lo spogliarello di Aiché Nanà a Roma nel 1958. © Tazio Secchiaroli/David Secchiaroli - “Arrivano i Paparazzi! - Fotografi e divi dalla Dolce Vita a oggi”
  • "C’è la Via Veneto degli anni Sessanta, con la sua incredibile fauna, ma ci sono anche figure come Brigitte Bardot, Jackie Kennedy Onassis, Lady D, Silvio Berlusconi, paparazzati in situazioni private che, forse, avrebbero preferito non veder ‘messe in piazza”, racconta Walter Guadagnini, direttore di CAMERA - “Arrivano i Paparazzi! - Fotografi e divi dalla Dolce Vita a oggi”
  • Negli Anni '60 Jacqueline Kennedy Onassis è immortalata in alcuni scatti di Ron Galella mentre passeggia per le vie della città. Nel decennio successivo Jackie diventerà preda di una serie di servizi che la mostrano senza veli, in situazioni private, creando così un caso internazionale - “Arrivano i Paparazzi! - Fotografi e divi dalla Dolce Vita a oggi”
  • Il cuore dell’esposizione è rappresentato da personaggi di cinema e spettacolo. La mostra raccoglie numerose immagini dei grandi protagonisti dell’epoca. Nella foto Elio Sorci, Walter Chiari e Tazio Secchiaroli a Roma nel 1958. © Tazio Secchiaroli/David Secchiaroli - “Arrivano i Paparazzi! - Fotografi e divi dalla Dolce Vita a oggi”
  • L’inglese Alison Jackson ha realizzato alcune immagini nelle quali sono ricostruiti scatti apparentemente rubati a personaggi celebri come Marilyn Monroe e Lady Diana, in un gioco di inganni e specchi che lascia lo spettatore stupito - “Arrivano i Paparazzi! - Fotografi e divi dalla Dolce Vita a oggi”
  • “Il cambiamento radicale nella comunicazione avvenuto con l’avvento del digitale muta ancora una volta il panorama; si modificano anche i soggetti sul palcoscenico della realtà, poiché non sono più tanto gli attori a catalizzare l’attenzione dei fotografi, ma le figure del potere, politico e non solo”, spiega il curatore Francesco Zanot. Nello scatto di Marcello Geppetti, Don Gussoni litiga con il fotografo Giacomo Alexis a Roma nel 1959 - “Arrivano i Paparazzi! - Fotografi e divi dalla Dolce Vita a oggi”