“Sogno di una notte di mezz’estate”, alla Scala si danza Shakespeare

Dal 28 giugno torna al Piermarini il balletto firmato dal coreografo George Balanchine, con la magia di una notte uscita dalla fantasia del celebre drammaturgo inglese. Tra fate, elfi, folletti, re e regine. LA FOTOGALLERY
  • Quindici anni di successi italiani e internazionali, otto anni dall’ultima rappresentazione scaligera e sei dall’ultimo tour, nove Paesi visitati nel mondo. E con le prossime recite si supereranno le 100 rappresentazioni. Dal 28 giugno al 22 luglio torna alla Scala il balletto "Sogno di una notte di mezz'estate". Archivio Fotografico Fondazione Teatro alla Scala - Scala, da Balanchine ad oggi
  • Il balletto, firmato dal celebre coreografo George Balanchine, fa rivivere tutta la magia di una notte fatata uscita dalla fantasia di Shakespeare. Archivio Fotografico Fondazione Teatro alla Scala - Alla Scala i "Gioielli" di Balanchine
  • Con assoluta genialità Balanchine ha concepito quasi due balletti in uno: il primo atto, narrativo, sviluppa la vicenda shakespeariana. Archivio Fotografico Fondazione Teatro alla Scala - Symphony in C di Balanchine, con Roberto Bolle
  • Il secondo, un lungo divertissement, esalta la sua più pura tecnica, l’assoluta musicalità e la perfezione geometrica del disegno coreografico. Nella foto Marta Romagna. Archivio Fotografico Fondazione Teatro alla Scala - L'intervista a Marta Romagna
  • In scena, i primi ballerini i solisti e gli artisti del Corpo di Ballo scaligero. Archivio Fotografico Fondazione Teatro alla Scala
  • Nel ruolo di Titania si alterneranno Nicoletta Manni (il 28 giugno e il 4 luglio); Marta Romagna (il 7 e 12 luglio); Virna Toppi (il 17 e 22 luglio). Oberon sarà invece interpretato da Nicola Del Freo (28 giugno, 4, 17 e 22 luglio) e Timofej Andrijashenko (7 e 12 luglio). Archivio Fotografico Fondazione Teatro alla Scala - Teatro alla Scala, tutte le notizie
  • Nel ruolo del Cavaliere di Titania Marco Agostino (28 giugno e 4 luglio); Gabriele Corrado (7, 12, 17 e 22 luglio), Puck sarà Antonino Sutera (28 giugno poi 4 e 17 luglio) e Federico Fresi (7, 12, 22 luglio). Archivio Fotografico Fondazione Teatro alla Scala
  • Ma sono tanti i ruoli affidati alle stelle scaligere. Nel divertissement del secondo atto nel passo a due Nicoletta Manni e Marco Agostino si alterneranno con Virna Toppi e Gabriele Corrado. Archivio Fotografico Fondazione Teatro alla Scala - Tutti i cast
  • Da segnalare è il significativo coinvolgimento dell’Accademia dei Teatro alla Scala: a eseguire le musiche di Mendelssohn selezionate per il balletto, sarà l’Orchestra dell’Accademia del Teatro alla Scala, diretta da David Coleman, il Coro di Voci Bianche dell’Accademia del Teatro alla Scala diretto da Marco De Gaspari, le Soliste del Corso di perfezionamento per cantanti lirici dell'Accademia Teatro alla Scala Ewa Tracz (soprano) e Mareike Jankowski (mezzosoprano) - Tutti i cast
  • Nel ruolo dei ventiquattro piccoli elfi saliranno inoltre sul palco gli allievi della Scuola di Ballo dell'Accademia del Teatro alla Scala. Dall'8 luglio torna al Piermarini anche un altro grande balletto del repertorio classico, "Il lago dei cigni", nella versione di Alexei Ratmansky. Archivio Fotografico Fondazione Teatro alla Scala - Il "Lago dei Cigni" firmato da Ratmansky