La grande musica fra i capolavori della Pinacoteca di Brera. FOTO

Il dialogo fra le arti celebrato in uno dei luoghi più suggestivi di Milano. Che ogni terzo giovedi del mese ospita nelle sale del museo i concerti dei giovani studenti della Civica scuola di musica "Claudio Abbado". LA FOTOGALLERY
  • ©Fotogramma
    Musica e arti visive unite in uno dei templi dell'arte italiana. La Pinacoteca di Brera, fino a fine anno propone per il suo pubblico “Brera Musica si fa in 3”, concerti serali per i propri visitatori tenuti dagli studenti della Scuola di musica "Claudio Abbado" fra i capolavori dell'arte. Nella foto, una giovane flautista si esibisce nella Pinacoteca - Il sito di "Brera si fa in 3"
  • ©Fotogramma
    L'idea è semplice: “Terzo giovedì del mese, tre euro, tre ore di musica”. È tutto ciò che gli ospiti devono sapere per prendere parte all'evento organizzato, dalle 18 alle 22,15, dalla Pinacoteca in collaborazione con il maestro Clive Britton. Nella foto due violinisti si esibiscono davanti al quadro “La Predica di San Marco ad Alessandria d’Egitto” di Gentile e Giovanni Bellini - Il sito della Pinacoteca di Brera
  • L'iniziativa è direttamente legata a un progetto di rilancio del museo che vede il coinvolgimento di uno dei più grandi musicisti internazionali: Michael Nyman, insignito del titolo di compositore “in residenza” della pinacoteca. Nella foto, il pubblico ascolta una giovane flautista - Chi è Michael Nyman
  • In qualità di compositore “in residenza” Nyman, che in questi giorni è ospite di Piano city Milano 2017, lavorerà a composizioni musicali ispirate ai tanti capolavori del museo. Nella foto, visitatori davanti al quadro "La cena in Emmaus", capolavoro di Caravaggio - Piano City Milano 2017, gli eventi da non perdere
  • ©Fotogramma
    La colonna sonora delle serate sarà composta da un'attenta selezione dei brani più celebri di noti compositori, come Piazzolla, Mozart, Rossini, Bach. Nella foto, un quartetto musicale in una delle sale dell'area marchigiana - Da Picasso a Kandinsky: le mostre del 2017
  • ©Fotogramma
    Accanto ai mostri sacri della musica troveranno spazio parti della produzione musicale di artisti meno noti al grande pubblico, come Castello, Mayone, Bassano, Fernandez de Huete, Merula. I giovani studenti esploreranno anche parte del repertorio tramandato attraverso il codice cartaceo noto come Codex Reina (Parigi, Bibliothèque nationale de France), testimonianza fondamentale nel panorama musicale della tradizione manoscritta del Trecento - Musei, sui social #larteinmaschera: caccia al tesoro digitale
  • ©Fotogramma
    I primi appuntamenti della “Brera Musica si fa in 3” si sono già rivelati un successo, portando una media di 800 visitatori a sera. Nella foto, il pubblico osserva "La morte di Cleopatra", opera di Guido Cagnacci -