Addio a Carrie Fisher, da Star Wars ai Blues Brothers: FOTOSTORY

L’attrice e sceneggiatrice statunitense, famosa soprattutto per aver interpretato il ruolo della principessa Leila della saga di Guerre stellari, è morta all’età di 60 anni. GALLERY

  • Il 27 dicembre è morta all’età di 60 anni l’attrice e sceneggiatrice americana Carrie Fisher (nella foto un frame della saga di Guerre Stellari, nella quale interpretò il ruolo della principessa Leila). Tre giorni prima era stata ricoverata in ospedale in seguito a un attacco cardiaco La notizia della morte di Carrie Fischer
  • ©Getty Images
    Un portavoce della famiglia ha rilasciato un breve comunicato al magazine People, in cui si legge "è con profonda tristezza che Billie Lourd conferma che la sua amatissima madre è morta alle 8,55 di questa mattina" (le 17,55 in Italia). "Il mondo l'ha amata e ne sentirà profondamente la mancanza", si legge ancora nella nota della figlia che conclude ringraziando "per i pensieri e le preghiere" - Il comunicato della famiglia dato a People
  • ©Getty Images
    Carrie Fisher, nata il 21 ottobre 1956, era figlia dell’attrice Debbie Reynolds (nella foto) e del cantante Eddie Fisher. Nella sua lunga carriera cinematografica ha interpretato ruoli rimasti nella storia come quello della principessa Leila nella serie di “Star Wars” – È morta Carrie Fisher
  • ©Getty Images
    La Fisher ha interpretato il ruolo della principessa Leila nel primo film Guerre Stellari nel 1977 e nei due successivi (“L’impero colpisce ancora” e “Il ritorno dello Jedi”), per tornare nel 2015 per “Il risveglio della Forza”. Nella foto una statua della principessa Leila custodita nel museo delle cere di Madame Tussauds di Berlino – Qualche giorno fa ebbe un attacco cardiaco
  • ©Getty Images
    Nel 1980 recita in un’altra pellicola cult: The Blues Brothers. Nel film la Fisher interpreta la donna a cui Johh Belushi ha spezzato il cuore ed è protagonista di uno dei monologhi più famosi della storia del cinema – È morta Carrie Fisher
  • ©Getty Images
    In quel periodo inizia a usare droghe pesanti tanto da rischiare di essere licenziata in tronco dal set di “The Blues Brothers” I 60 anni della principessa Leila
  • ©Getty Images
    A 24 anni le viene diagnosticato un disturbo bipolare, ma per molto tempo l’attrice rifiuta la diagnosi e ogni tipo di cura, fino a quando all'età di 28 anni finisce in overdose. L’accettazione completa della patologia, però, arriva solo nel 1987. Nella foto l'attrice con Mark Hamill
  • ©Getty Images
    La sua prima apparizione nel mondo dello spettacolo è datata 1973, quando interpretò la parte della madre nel revival di Broadway “Irene” –
  • ©Getty Images
    Nel 1983 la Fisher ha sposato il cantautore Paul Simon, ma il loro matrimonio è durato solo un anno. Negli anni successivi i due hanno più volte ripreso la relazione, fino al 1991 quando si sono lasciati definitivamente - Hollywood: première mondiale per Rogue One, lo spin off di Star Wars
  • ©Getty Images
    Carrie Fisher (nella foto con la madre Debbie Reynolds) non è stata solo un’attrice ma anche una scrittrice. Il suo primo romanzo, “Cartoline dall’inferno”, che ha una forte nota autobiografica, è uscito nel 1987 – Morta Carrie Fisher