Omaggio a Cary Grant a trent'anni dalla morte. FOTO

Attore talentuoso e uomo dal grande fascino: il 29 novembre 1986 ci lasciava uno dei più grandi divi della storia di Hollywood. In 35 anni di carriera cinematografica è stato protagonista di numerosi film di successo, quattro dei quali diretti da Alfred Hitchcock. LA FOTOGALLERY

  • ©Getty Images
    Il 29 novembre 1986 si spegneva una delle stelle più luminose di Hollywood, Cary Grant. Archibald Alec Leach, questo il suo vero nome, era nato a Bristol, nel Regno Unito: è stato uno dei più grandi interpreti del sogno americano. Sul grande schermo ha interpretato ruoli in commedie brillanti e sofisticate ma anche in thriller di successo – L’omaggio a Cary Grant su Sky Cinema
  • ©Getty Images
    Cary, classe 1904, non ha un inizio di carriera facile. I primi passi nel mondo dello spettacolo li fa, infatti, a 15 anni come acrobata in una compagnia di saltimbanchi. Professione che negli anni '20 lo porta a New York per partecipare allo spettacolo "Good times" a Broadway – L’omaggio a Cary Grant su Sky Cinema
  • ©Getty Images
    Nei primi anni '30, la Paramount lo prende come caratterista tuttofare e un anno dopo debutta a Hollywood interpretando un marinaio in "Singapore Sue". Proprio alla Paramount si deve il nome d’arte Cary Grant. Il giovane inglese, infatti, si chiama Archibald Alec Leach – Paramount, 100 anni di grande cinema
  • ©Getty Images
    In pochi anni arriva al successo diventando il volto elegante della commedia sofisticata al fianco di dive come Marlene Dietrich e Mae West – Marlene Dietrich, l' "Angelo azzurro"
  • ©Getty Images
    Ma non è solo un attore da commedia. Nel 1941 debutta ne "Il sospetto", un film del maestro del thriller, Alfred Hitchcock, con cui negli anni successivi gira anche "Notorious", "Caccia al ladro" e "Intrigo internazionale" – Alfred Hitchcock, il maestro del brivido
  • ©Getty Images
    Accanto a Cary Grant in "Notorious" recita la splendida attrice svedese Ingrid Bergman, alla quale dà uno dei baci più famosi della storia del cinema – L'incubo di Hitchcock
  • ©Getty Images
    Nonostante i numerosi film di successo, Cary Grant deve aspettare il 1970 per vincere il suo primo e unico Oscar, che gli viene conferito come premio alla carriera – Oscar, quando l'Academy ignora i capolavori
  • ©Getty Images
    Nel corso della sua lunga carriera, Grant è stato l'interprete ideale per registi come Michael Curtiz, George Cukor, Howard Hawks, Stanley Donen e Capra, lavorando al fianco delle più grandi attrici di Hollywood come Ingrid Bergman – 100 anni fa nasceva Ingrid Bergman
  • ©Getty Images
    Sul grande schermo le partner preferite di Cary sono Katharine Hepburn, Ingrid Bergman ma anche Grace Kelly, con la quale instaura una grande amicizia. Nella foto è ritratto assieme a Janice Jarrett (a sinistra) e Ginger Rogers – L'indimenticabile Grace Kelly
  • ©Getty Images
    Nella vita privata Cary Grant colleziona turbolenti divorzi e ben cinque matrimoni. L’attrice Dyan Cannon, più giovane di lui di 33 anni, è la sua quarta moglie, dalla quale ha la figlia Jennifer – L’omaggio a Cary Grant su Sky Cinema
  • ©Getty Images
    Nel 1966, nel pieno del successo e inaspettatamente, Cary Grant dà l’addio definitivo alle scene per dedicarsi al ruolo di dirigente per l’industria cosmetica Fabergé – Star senza Oscar
  • ©Getty Images
    Cary Grant, oltre che per il suo fascino, si faceva notare anche per il suo humour inglese. Ecco una delle sue battute più famose: “Tutti vorrebbero essere Cary Grant. Anch’io vorrei esserlo” – L’omaggio a Cary Grant su Sky Cinema