25 anni senza Freddie Mercury. FOTOGALLERY

Il 24 novembre del 1991 moriva a Londra il cantante dei Queen, uno dei performer più amati della storia della musica pop-rock. LA FOTOSTORIA

 

  • Sono passati 25 anni dalla morte di Freddie Mercury. Il cantante dei Queen moriva di AIDS il 24 novembre 1991, a 45 anni. Era all’epoca, ed è rimasto, uno dei più grandi cantanti della storia della musica rock e pop - A settembre Freddie Mercury avrebbe compiuto 70 anni
  • ©Getty Images
    Freddie Mercury resterà per sempre conosciuto dai suoi fan come la voce (e che voce!) dei Queen, band inglese formatasi negli anni ‘70 che raggiunse l’apice del successo nella seconda metà degli anni '80 - Quando i Queen cantarono per la prima volta Bohemian Rhapsody
  • ©Getty Images
    La voce di Freddie Mercury è considerata una delle migliori nella storia della musica rock. L’estensione vocale fuori dal comune, la facilità nel cambiare registro e la versatilità la rendono immediatamente riconoscibile e hanno incantato milioni di appassionati - Queen, al cinema il concerto di Montreal. FOTO
  • ©Getty Images
    Non solo voce. Ciò che ha reso Freddie Mercury una leggenda del rock fu anche la sua personalità sul palco. Pochi artisti hanno saputo dominare la scena e instaurare un rapporto fisico con il pubblico come Mercury all’apice della carriera - Rock in Love, 69 storie d’amore a tempo di musica
  • ©Getty Images
    Nel 2005 Freddie Mercury fu votato il miglior cantante di tutti i tempi in un sondaggio organizzato da MTV. Si piazzò al 18esimo posto nella lista dei 100 migliori cantanti rock della storia stilata dalla rivista Rolling Stone nel 2008 - Tornano i Queen. Al cinema. La clip
  • ©Getty Images
    Mercury nacque a Zanzibar da una famiglia di origine persiana e visse in India fino a metà dell’adolescenza prima di trasferirsi in Inghilterra. Fondò i Queen, insieme a Brian May e Roger Taylor nel 1970. John Deacon si unì alla band nel 1973 - “Don’t stop” Freddie Mercury
  • ©Getty Images
    In questa foto del 1976 Mercury è insieme a Elton John e al cantante di musical Peter Straker. La performance dei Queen durante il Live Aid nel 1985 fu considerata la migliore di tutto lo show ed occupa un posto speciale nella graduatoria delle esibizioni dal vivo nella storia del rock - Biografia rivela: Diana in un gay bar con Freddie Mercury
  • ©Getty Images
    Anche grazie a Freddie Mercury i Queen divennero una band globale. Furono tra i primi gruppi ad esibirsi negli stadi del Sud America. Tra i loro concerti più leggendari quello tenuto a San Paolo nel 1981 davanti a 300 mila spettatori - Oggi Freddie Mercury avrebbe compiuto 70 anni
  • ©Getty Images
    In un mondo di rock star dallo stile mascolino e macho, Mercury portò sul palco un atteggiamento più ambiguo ed istrionico che giocava molto su allusioni sessuali ambigue - Quando i Queen cantarono per la prima volta Bohemian Rhapsody
  • ©Getty Images
    Il nome di Freddie Mercury resterà sempre legato a quello dei Queen. Nonostante questo, il cantante registrò anche un paio di album come solista. Uno in particolare, insieme al soprano Montserrat Caballé in cui si mescolano musica pop e lirica. Il brano “Barcelona” divenne l’inno non ufficiale delle Olimpiadi di Barcellona del 1992 - Queen, al cinema il concerto di Montreal. FOTO
  • ©Getty Images
    I Queen e Freddie Mercury firmarono anche la colonna sonora di un film di cassetta come “Highlander” con Christopher Lambert a metà degli anni ‘80. L’album che conteneva i brani “A Kind of Magic” fu un successo commerciale che diede il via all’ultimo tour dei Queen con Mercury - Rock in Love, 69 storie d’amore a tempo di musica
  • ©Getty Images
    La popolarità di Freddie Mercury non è calata dopo la morte. Tra i tributi a lui dedicati anche una statua eretta a Montreux in Svizzera lungo le sponde del Lago di Ginevra - “Don’t stop” Freddie Mercury
  • ©Getty Images
    Un ritratto di Freddie Mercury è stato realizzato con i Lego ad opera dell’artista Craig Stevens ed esposto presso la Hayward Gallery di Londra - Tornano i Queen. Al cinema. La clip
  • ©Getty Images
    Freddie Mercury, oltre che un grande cantante, fu un ottimo compositore. Alcuni dei più grandi successi dei Queen, come "Bohemian Rhapsody", "Somebody to Love", "We Are the Champions", portano la sua firma - “Don’t stop” Freddie Mercury