Apre sito megalitico in Valle d'Aosta, viaggio nel tempo di 6mila anni

Apre al pubblico il 25 giugno a Saint Martin de Corlèans un'area di 9821 metri quadri nella quale si alternano testimonianze archeologiche dal Neolitico all’Età del Bronzo, passando per l’Età del Ferro e quella del Rame. LA FOTOGALLERY

  • Apre al pubblico il 25 giugno il Parco e Museo Archeologico di Saint Martin de Corléans, in Valle d'Aosta
  • Il sito, unico in Europa, racconta 6000 anni di storia dell'uomo, dal Neolitico all'Età del Bronzo
  • La visita comincia con una passerella che porta a 6 metri di profondità sotto terra, sbucando su un’area mozzafiato di 4000 metri quadri
  • Le prime testimonianze del sito sono state rinvenute nel 1969, durante dei lavori edilizi. Da allora gli scavi sono andati avanti fino al 1990 e poi a partire dal 2001
  • Gli scavi hanno documentato l'uso dell'area con funzione di santuario e poi funeraria
  • Tra i reperti rinvenuti nel sito stele antropomorfe alte fino a 3 metri
  • Nel museo, che si affaccia direttamente sull’area dei ritrovamenti, è possibile possibile sapere di più sui monumenti, sugli oggetti di uso quotidiano rinvenuti nel sito e su riti arcaici praticati nell'area
  • Gli oggetti esposti nel museo rappresentano l’epoca che va dal Neolitico alla prima Età del Bronzo. In una seconda fase sarà inaugurata la sezione riguardante i reperti che documentano l’occupazione dell’area nelle età del Bronzo e del Ferro, in età romana e infine nel Medioevo