Travel Photographer of the Year 2015: le foto vincitrici

Annunciati i premi del noto concorso britannico sulla fotografia di viaggio. Il riconoscimento più ambito è andato all’olandese Marsel van Oosten per i suoi eleganti scatti in bianco e nero. I lavori di tutti i vincitori saranno esposti nel nuovo Museum of London Docklands

  • Due grandi pellicani bianchi, fotografati da una nave sull’Oceano Atlantico. E’ questo uno degli scatti del fotografo olandese Marsel van Oosten, vincitore dell’edizione 2015 di Travel Photographer of the Year, premio sulla fotografia di viaggio assegnato dal 2003 (Credit: Marsel van Oosten/www.tpoty.com - Atlantic Ocean, Walvis Bay, Namibia) - Le foto vincitrici del Travel Photographer of the Year 2015
  • Marsel van Oosten si è aggiudicato il premio finale grazie a due progetti fotografici: quello sui pellicani della Namibia e questo sui Cipressi Giganti della Louisiana ripresi da un kayak. Van Oosten è un fotografo professionista, collabora regolarmente con il National Geographic Magazine e ha già vinto altri prestigiosi riconoscimenti (International Nature Photographer of the Year, Wildlife Photographer of the Year) (Credit: Marsel van Oosten/www.tpoty.com - Atchafalaya Basin, Louisiana, USA) - Giro del mondo con le foto del Siena photography awards
  • Nella sezione giovani (18 anni) ha vinto Chase Guttman con un portfolio dal Lesotho sulla popolazione Basutho. Ecco il verdetto della giuria: “Il portfolio è ben costruito e organizzato, con il colore blu che mette in relazione le persone con i luoghi” (Credit: Chase Guttman/www.tpoty.com - Semonkong, Lesotho) - Fotografia, il Festival Internazionale di Roma
  • Nella sezione giovani (15-18 anni) ha vinto Spencer Cox, USA con un reportage dall’Islanda (Credit: Spencer Cox/www.tpoty.com - Stokksnes Mountains, Iceland) - FotoIndustria, grandi fotografi raccontano il mondo del lavoro
  • Nella sezione giovani 11-14 anni si è affermato l’indonesiano Michael Theodric, con un reportage sulle festività religiose nel suo paese (Credit: Michael Theodric/www.tpoty.com - Boen San Bio Temple, Tangerang, Indonesia) - Umbria World Fest, viaggio fotografico intorno al mondo
  • Nella categoria “People & Cultures Portfolio - Faces, People, Encounters” ha vinto il fotografo australiano Mitchell Kanashkevich, con un bel reportage da un villaggio rurale della Romania (Credit: Mitchell Kanashkevich/www.tpoty.com - Maramures, Romania) - Jeff Bridges fotografo: Lebowski e altri Big Shots
  • Scatto vincitore della categoria “Best Single Image in a portfolio - Faces, People, Encounters”. Ritrae un matrimonio kazako nelle montagne Altai della Mongolia Occidentale (Credit: Timothy Allen/www.tpoty.com - Western Mongolia) - Camera, a Torino apre il nuovo centro per la fotografia
  • Menzione speciale nella categoria “Best Single Image in a portfolio - Faces, People, Encounters” per questo scatto di Ly Hoang Long (Vietnam) che ritrae un residente di un villaggio rurale che trasporta i cestini di bambù per la pesca (Credit: Ly Hoang Long/www.tpoty.com - Tat Vien village, Hung Yen Province, Vietnam) - Sguardo di Donna, 25 fotografe cult in mostra a Venezia
  • Altra menzione speciale nella categoria “Best Single Image in a portfolio - Faces, People, Encounters” per questo ritratto di una ragazza Dassanech, in Etiopia (Credit: Rafal Ziejewski/www.tpoty.com - Omorate, Ethiopia) - "Della fame e della guerra", l’Afghanistan di Franco Pagetti. FOTO
  • Menzione speciale nella categoria “Best Single Image in a portfolio - Faces, People, Encounters” anche per questo ritratto di un prete ortodosso in Romania. L’autore è il fotografo italiano Gianluca de Bartolo (Credit: Gianluca de Bartolo/www.tpoty.com - Maramures, Romania) - Big Bang Data, la rivoluzione dei dati digitali in mostra. Le foto
  • Un altro fotografo italiano ha vinto una Menzione Speciale nella categoria “Best Single Image in a portfolio - Faces, People, Encounters”. Si tratta di Beniamino Pisati per questa foto da Cuba (Credit: Beniamino Pisati/www.tpoty.com - Trinidad, Cuba) - Time, è Angelos Tzortzinis il fotoreporter dell'anno. FOTO
  • Tra i finalisti della categoria “People & Cultures Portfolio - Faces, People, Encounters” anche questo bel reportage su un monastero di giovani suore in Birmania (Credit: Sue O’Connell/www.tpoty.com - Nunnery near Yangon, Myanmar) - Fotografia per i diritti umani, Prisma Photo Contest in mostra a Venezia
  • Un colorato scatto da São Francisco in Brasile. Anche questo si è aggiudicato una menzione speciale nella categoria “Best Single Image in a portfolio - Faces, People, Encounters” (Credit: Alisson Jonas Cardoso Gontijo/www.tpoty.com - São Francisco, Minas Gerais, Brazil) - “Madonna. The Rise of a Star”, la mostra sugli esordi di Lady Ciccone
  • Foto vincitrice nella sezione “Monochromal”. Sebbene il trasporto delle barche non sia più necessario, in Cina rimane ancora un’attrazione turistica (Credit: Xia Xuejun/www.tpoty.com - Hubei, China) - Paesaggio italiano, settant'anni di foto in mostra
  • Nella sezione “Natural World Portfolio - Nature&Environment” ha vinto il fotografo James Morgan sui cacciatori di lupi in Russia. Morgan è un noto foto-reporter: i suoi portfolio sono stati pubblicati da National Geographic, The Guardian, BBC, Sunday Time e molti altri (Credit: James Morgan/www.tpoty.com - Yakutia, Russia) - "Questa è guerra", 100 anni di conflitti in mostra. FOTO
  • Nella categoria “New Talent Portfolio - Street Culture” il vincitore è Zhu Jingyi con un reportage sulla vita quotidiana a Jiangsu (Credit: Zhu Jingyi/www.tpoty.com - Jiangsu, China) - Everyday Italy, l’account Instagram che racconta il Belpaese
  • Scatto vincitore nella sezione “One Shot - Colours of the World” con questa motivazione: “Le bandiere dei fedeli sono spesso fotografate, ma raramente così bene. L’immagine è malinconica con i suoi toni pastello e la sensazione di movimento” (Credit: Larry Louie/www.tpoty.com - Tibetan Tagong grasslands, Sichuan, China) - "Steve McCurry, Icons and Women": il fotoreporter in mostra a Forlì
  • Nella categoria “Smart Shot - iCAPTURED”, che premia gli scatti catturati con uno smartphone, ha vinto l’italiano Edgard de Bono (Credit: Edgard de Bono/www.tpoty.com - Benin City, Nigeria) - "Cartier-Bresson e gli altri", i grandi fotografi raccontano l’Italia