Sorella Terra, la mostra di National Geographic per il Giubileo

In occasione dell’anno santo proclamato da Papa Francesco, la nota rivista statunitense ha organizzato un’esibizione al Museo di Roma Palazzo Braschi con gli scatti dei suoi più celebri foto-reporter. Un viaggio d’autore intorno al pianeta, tra bellezze mozzafiato e un pianeta da salvaguardare. FOTO 

 

  • Il Great Blue Hole, profondo più di 120 metri e ampio oltre 300, è il tetto crollato di un sistema di cave sommerse nei pressi di Lighthouse Reef. La mostra “Sorella Terra” ha inaugurato il 22 Dicembre e resterà aperta fino al 28 Febbraio 2016 presso il Museo di Roma Palazzo Braschi. (Credit: Jad Davenport/National Geographic - Parco Naturale Great Blue Hole, Distretto di Belize, Belize) - Informazioni sulla mostra
  • In Bangladesh durante le piene del fiume, i bambini si arrampicano sui bambù davanti casa tenendosi ben stretti. La mostra prende spunto dall’ultima enciclica di Papa Francesco “Laudato Si’” in cui il Pontefice si è soffermato sull’ambiente e la salvaguardia del pianeta Terra (Credit: Jonas Bendiksen/National Geographic - Distretto di Gaibandha, Divisione di Rangpur, Bangladesh) - Giubileo, Francesco apre la Porta Santa di San Giovanni in Laterano
  • Il ghiaccio sulla superficie di un lago in Alaska blocca il metano che emerge dal fondale fangoso. La mostra ospita anche le fotografie di Dave Yoder, che ha seguito e documentato per quasi un anno la vita quotidiana del pontefice per un reportage pubblicato ad agosto 2015 da National Geographic (Credit: Mark Thiessen/National Geographic - Fairbanks, Alaska) - Pubblicata l'enciclica Laudato Si', sui temi dell'ambiente
  • Un bambino dorme in una scatola di cartone che gli fa da culla. “La terra è ferita, serve una conversione ecologica”, scrive Papa Francesco nell’enciclica Laudato Si’ che non si rivolge solo ai cristiani ma “a ogni persona che abita questo pianeta” (Credit: Jodi Cobb/National Geographic - Città del Guatemala, Guatemala) - National Geographic Traveler Photo Contest 2015, i vincitori
  • Uno scorcio della miniera d'oro Serra Pelada. Ideata e organizzata da National Geographic Italia, la mostra ci guida in un viaggio ideale tra le parole dell’enciclica e gli scatti dei maestri dell’obiettivo sulla sofferenza e la bellezza del nostro pianeta (Credit: James P. Blair/National Geographic Miniera Serra Pelada, Brasile) - National Geographic, i fotoreporter su Instagram: storify
  • Un adolescente della Tanzania raccoglie acqua fangosa da un pozzo. La mostra è composta da circa 70 fotografie dei più grandi autori del National Geographic (Credit: Lynn Johnson/National Geographic - Matumburu, Tanzania) - “Food, il futuro del cibo” secondo il National Geographic
  • Una chiatta trasporta acqua potabile in una zona colpita da un ciclone. (Credit: Jonas Bendiksen /National Geographic - Gilbari, Maheshwari Pur, Divisione Khulna, Bangladesh) - National Geographic Traveler Photo Contest 2014, i vincitori
  • Migranti somali si riversano di notte sulle coste di Gibuti alla ricerca di un segnale gratuito per il cellulare. (Credit: John Stanmeyer /National Geographic - Gibuti, Gibuti) - National Geographic Photo Contest 2013: ecco i vincitori
  • Un ragazzo trasporta un pezzo di carbone nell'accampamento di minatori in cui vive. (Credit: Robb Kendrick/National Geographic - Ranchi, Jharkhand, India) - Wildlife Photographer of the Year 2015, le foto vincitrici
  • Un bimbo di cinque anni, uno dei 150.000 rifugiati curdi, scoppia a piangere dopo essere arrivato sano e salvo con la famiglia in Turchia. (Credit: John Stanmeyer /National Geographic – Turchia) - Wildlife Photographer of the Year: la Natura in mostra. FOTO
  • Una tempesta si avvicina all'accampamento di rifugiati siriani di Nizip, gestito dall'AFAD, agenzia governativa turca per la gestione delle emergenze. (Credit: John Stanmeyer/National Geographic - Nizip, Anatolia, Turchia) - Audubon Photography Awards 2015, le FOTO vincitrici
  • Un ragazzo a pesca getta la sua rete in mezzo ai fumi degli incendi boschivi. (Credit: Michael S. Yamashita/National Geographic – Indonesia) - Guarda anche: La vita degli animali nel Serengeti: le foto "segrete"
  • Il muso cosparso di polline di questo cercoletto tradisce una scorpacciata notturna su un albero di balsa. (Credit: Christian Ziegler/National Geographic – Panama) - Guarda anche: Smithsonian Institution, natura e animali: le foto più belle
  • Una rana del deserto (Notaden nichollsi) emerge dalle sabbie rosse del deserto australiano dopo una rara pioggia. (Credit: Frans Lanting/National Geographic - Alice Springs Desert Park, Australia) - Wildlife Photographer of the Year 2015, le foto vincitrici