Il meglio del 2015 in musica secondo Rolling Stone. GALLERY

Se Spotify ha rilasciato la classifica delle canzoni più ascoltate in streaming dagli utenti nell’ultimo anno, ora il noto magazine individua le hit migliori degli ultimi mesi, fra artisti consolidati e stelle nascenti. GUARDA LE IMMAGINI

  • ©Getty Images
    Secondo la rivista Rolling Stone il 2015 è stato l’anno di Drake e del canadese The Weeknd, che guadagna il podio della top 50 delle migliori hit dell’anno stilata dal magazine. Poco più sotto si stanzia Adele con il suo ultimo tormentone e più in basso nella classifica compaiono anche Lana Del Rey, Madonna e Rihanna - La top 50 di Rolling Stone
  • ©Getty Images
    Al canadese The Weeknd non è bastato raggiungere la vetta della Billboard Hot 100: il suo brano "Can't Feel My Face" ha debuttato lo scorso giugno tenendo banco tutta l’estate nelle classifiche mondiali, guadagnando il titolo di migliore hit dell’anno secondo Rolling Stone. E anche secondo Spotify l’album da cui è estratto il singolo, “Beauty Behind The Madness”, è il più ascoltato del 2015. Il cantante è noto anche per avere firmato due brani scelti come colonna sonora del film Cinquanta sfumature di grigio. Nella top 50 compare altre due volte: con "The Hills" (11) e "Earned It" (39) – Musica, i grandi album che "compiono gli anni" nel 2015
  • ©Getty Images
    La seconda posizione della classifica se la aggiudica un volto nuovo della scena musicale: il rapper statunitense Fetty Wap con il singolo “Trap Queen” ha saputo sbaragliare la concorrenza di artisti già consacrati. Il videoclip della hit ha vinto un MTV Video Music Awards nella categoria "Artist to Watch" - Spotify, un anno di musica: ecco cosa abbiamo ascoltato nel 2015
  • ©Getty Images
    Il cantante Drake con la hit "Hotline Bling" si piazza sul terzo gradino del podio della top 50, ma secondo Rolling Stone è lui il vero protagonista del 2015 (anche Spotify lo ha indicato come uno dei più ascoltati dell’anno). L’artista compare anche al 29esimo posto con la canzone "Know Yourself" - Rihanna, Drake, Jovanotti: il 2015 su Spotify
  • ©Getty Images
    Rolling Stone ha definito il primo album di Courtney Barnett come “il più acuto album di debutto del 2015”. Così non è una sorpresa se il suo successo "Pedestrian at Best" (che fa capolino sul set della serie tv The Vampire Diaries) ha ottenuto la quarta posizione nella top 50 – La top 50 di Rolling Stone
  • ©Getty Images
    L’improbabile trio composto dal dj Jamie XX e dai rapper Young Thug e Popcaan ha dato vita ad uno dei tormentoni in pieno stile R’n’B dell’estate 2015: la hit "I Know There's Gonna Be (Good Times)" è la quinta canzone migliore dell’anno secondo Rolling Stone - Spotify, la mappa delle canzoni “locali”
  • ©Getty Images
    “Solo” al sesto posto della top 50 spunta Adele. La sua "Hello", già molto imitata online, appena dopo l’uscita ha conquistato la vetta della Billboard Hot 100 e in oltre cento paesi si è piazzata al primo posto delle classifiche di iTunes e Spotify - Adele da record
  • ©Getty Images
    In molti lo considerano l’erede di Eminem: il brano "King Kunta" di Kendrick Lamar è in settima posizione. Intanto l’artista ha fatto incetta di nomination (ne ha ricevute 11) ai Grammy Awards – Spotify, un anno di musica: ecco cosa abbiamo ascoltato nel 2015
  • ©Getty Images
    Il 2015 pare essere l’anno dei rapper: si fa chiamare Future e con la sua hit “Fuck Up Some Commas", tratta dal suo secondo album (che ha guadagnato il secondo posto nella Billboard 200), ha conquistato l’ottava posizione nella classifica di Rolling Stone. Complici del suo successo le numerose collaborazioni con artisti del calibro di Drake, Rihanna, Snoop Dogg, Kanye West – Rihanna, Drake, Jovanotti: il 2015 su Spotify
  • ©Getty Images
    Pianoforte e voce melodica: così il giovane Tobias Jesso Jr. ha ottenuto la nona posizione nella classifica delle canzoni più belle del 2015 stilata da Rolling Stones, con il brano "How Could You Babe". La canzone, lanciata lo scorso gennaio, è tratta dal suo album di debutto, “Goon” - La top 50 di Rolling Stone
  • ©Getty Images
    È stato un 2015 tutto da ballare per il duo dance Jack Ü (alias Skrillex e Diplo), che ha collaborato con Justin Bieber per realizzare "Where Are Ü Now", piazzatasi in decima posizione nella top 50. La hit è stata premiata agli American Music Awards 2015 come migliore collaborazione dell’anno - Rihanna con Lewis Hamilton regina del carnevale alle Barbados
  • ©Getty Images
    Nella classifica di Rolling Stone alcuni celebri volti del panorama musicale finiscono fuori dalla top ten. È il caso di Madonna, 16esima con la sua "Ghosttown" – “Madonna. The Rise of a Star”, la mostra sugli esordi di Lady Ciccone
  • ©Getty Images
    Anche la cantante Lana Del Rey durante il 2015 pare avere fatto la differenza, ma non troppo. Per Rolling Stones la sua "High by the Beach" è “solo” la 18esima migliore canzone dell’anno – Rihanna con Lewis Hamilton regina del carnevale alle Barbados
  • ©Getty Images
    Rihanna compare due volte nella top 50, prima con "FourFiveSeconds" (36esima) realizzata in collaborazione con Kanye West e Paul McCartney, e poi con "Bitch Better Have My Money" (45esima). Eppure la Rete non è d’accordo: secondo Spotify la pop star delle Barbados è la cantante donna in assoluto più ascoltata durante il 2015, con oltre 1 miliardo di streaming – Rihanna con Lewis Hamilton regina del carnevale alle Barbados