Italia da Oscar, vent'anni di film selezionati. FOTO

L'Anica ha scelto Il Capitale Umano per rappresentare l'Italia nella corsa per l'ambita statuetta. Ma entrare nella mitica cinquina di film stranieri che arriverà a Los Angeles non è facile. Dal 1995 ad oggi ci sono riusciti in 4, tra cui 2 vincitori
  • Sarà Il Capitale Umano di Paolo Virzì a rappresentare l'Italia nella corsa agli Oscar. Ogni Paese infatti indica il titolo da candidare. Tra le centinaia, però, solo 5 entreranno in nomination. Come La Grande Bellezza lo scorso anno, che alla fine trionfò - La Grande Bellezza vince l'Oscar
  • Tra i film chiamati a rappresentare l'Italia dal 1995 ad oggi solo quattro hanno ottenuto la nomination. Tra questi La vita è bella di Roberto Benigni, che si aggiudicò l'Oscar anche per attore e colonna sonora - Il capitale umano di Virzì candidato all'Oscar per l'Italia
  • Sorrentino e Benigni sono gli unici due vincitori negli ultimi anni. Tra coloro che hanno centrato la cinquina finale però c'è anche Cristina Comencini con La bestia nel cuore nel 2005 - Tutti gli italiani da Oscar
  • L'altro regista che centrò la candidatura (ma non vinse) fu nel 1995 Giuseppe Tornatore con L'Uomo delle stelle. Ma Tornatore aveva vinto la statuetta già nel 1990 con Nuovo Cinema Paradiso - La Grande Bellezza vince l'Oscar
  • L'Italia punta su Tornatore anche nel 2007 e lancia il suo La sconosciuta, senza però ottenere lo stesso successo - Il capitale umano di Virzì candidato all'Oscar per l'Italia
  • Tornatore venne scelto a rappresentare l'Italia anche nel 2009 con Baaria, ma non venne scelto per la cinquina finale - Tutti gli italiani da Oscar
  • Tra le esclusioni eccellenti che fecero discutere, nel 2008 ci fu quella di Gomorra di Matteo Garrone. Osannato al Festival di Cannes e da buona parte della stampa Usa alla fine non entrò tra i cinque finalisti - La Grande Bellezza vince l'Oscar
  • Tra i film acclamati a Cannes ma poi ignorati agli Oscar anche La stanza del figlio di Nanni Moretti. Vincitore della Palma d'Oro, non ottene la nomination finale agli Oscar del 2001 - Il capitale umano di Virzì candidato all'Oscar per l'Italia
  • Nel 2002 l'Italia provò nuovamente ad affidarsi a Roberto Benigni con il suo Pinocchio. Ma i membri dell'Academy non lo selezionarono per la cinquina finale - Tutti gli italiani da Oscar
  • Anche nel 2003 l'Italia tornò ad affidarsi a un ex vincitore, Gabriele Salvatores (ha vinto nel 1992 con Mediterraneo), e candidò Io non ho paura che però non rientro tra i cinque finalisti - La Grande Bellezza vince l'Oscar
  • Nel 2004 fu la volta di Gianni Ameli con Le chiavi di casa. Senza però troppo successo - Il capitale umano di Virzì candidato all'Oscar per l'Italia
  • Nel 2006 ci si affidò a Nuovomondo di Emanuele Crialese, film che aveva entusiasmato il Festival di Venezia. L'Academy però non lo scelse - Tutti gli italiani da Oscar
  • Paolo Virzì ci ha provato già nel 2010, quando venne scelto il suo La prima cosa bella. Film che però non arrivò alla serata finale al Kodak Theatre - La Grande Bellezza vince l'Oscar
  • Emanuele Crialese ci riprova nel 2011 con Terraferma, senza però ottenere il successo sperato - Il capitale umano di Virzì candidato all'Oscar per l'Italia
  • Vincitori al Festival di Berlino, nel 2012 è la volta di due mostri sacri del cinema italiano: Paolo e Vittorio Taviani che presentano Cesare deve morire. Il pubblico americano però non si entusiasma come i tedeschi - Tutti gli italiani da Oscar
  • Tra i film presentati dall'Italia negli ultimi vent'anni anche: I Cento Passi di Marco Tullio Giordana (foto) nel 2000, Fuori dal mondo di Giuseppe Piccioni nel 1999, Il testimone dello sposo di Avati nel 1997 e La mia generazione di Wilma Labate nel 1996 - La Grande Bellezza vince l'Oscar