Birmania, Miss Asia accusata di esser fuggita con la corona

May Myat Noe, recentemente incoronata reginetta, era stata detronizzata dagli organizzatori sudcoreani del concorso per "cattiva condotta", forse legata a un'operazione al seno non dichiarata. Lei smentisce tutto e pretende le scuse. FOTO, VIDEO
  • May Myat Noe (16 anni), reginetta di bellezza birmana recentemente incoronata Miss Asia Pacifico lo scorso maggio a Seoul, è la protagonista di un caso internazionale - IL VIDEO
  • La 16enne è finita al centro delle polemiche dopo essere stata detronizzata dagli organizzatori sudcoreani del concorso per "cattiva condotta". La Miss è stata anche accusata di essere fuggita con la corona da 100 mila dollari - IL VIDEO
  • Nel corso di una conferenza stampa a Rangoon, May Myat Noe (16 anni) si è detta disponibile a restituire la corona ma solo se prima gli organizzatori si scuseranno "con lei e con la Birmania", negando di essere fuggita con il prezioso premio - IL VIDEO
  • La notizia della detronizzazione, ha infatti precisato, le è giunta dopo essere arrivata in Birmania la settimana scorsa - IL VIDEO
  • Secondo indiscrezioni la "cattiva condotta" sarebbe legata a un'operazione al seno non dichiarata agli organizzatori. La ragazza ha detto però in conferenza stampa di aver ricevuto pressioni per sottoporsi a chirurgia plastica "dalla testa ai piedi" - IL VIDEO
  • "Non sono né una bugiarda né una ladra. Hanno danneggiato l'immagine mia e quella del mio Paese" ha detto in conferenza stampa l'ex reginetta - IL VIDEO