Addio a Giorgio Gaslini, compositore e pianista jazz

Il musicista si è spento a 84 anni. Nella sua lunga carriera ha tenuto circa quattromila concerti in tutto il mondo. Più di 90 gli album incisi. E' stato anche autore di celebri colonne sonore, come quella di "La Notte" di Michelangelo Antonioni. FOTO
  • Giorgio Gaslini è morto a 84 anni all'ospedale di Borgotaro (Parma), dove era ricoverato da circa un mese dopo una caduta - Tutte le notizie sul jazz
  • Giorgio Gaslini è stato uno dei personaggi più conosciuti di quella generazione di musicisti che a partire dagli anni '50 ha praticamente inventato il jazz moderno in Italia.
  • Ha lasciato un'opera copiosa, di cui fanno parte anche colonne sonore: la più celebre quella di "La Notte" di Michelangelo Antonioni - Tutte le notizie sul jazz
  • Gaslini era nato a Milano il 22 ottobre del 1929. E' stato tra i più prolifici jazzisti italiani, con migliaia di concerti eseguiti in tutto il mondo e altre 90 album incisi.
  • Tra i riconoscimenti ufficiali il premio alla carriera assegnatogli dal presidente Ciampi nel 2002 e l'Ambrogino d'oro nel 2010.
  • Ha lavorato con figure storiche del jazz italiano, con grandi del Free come Steve Lacy, Don Cherry, Ruswell Rudd, virtuosi come Eddie Gomez e ha suonato con gli sperimentatori italiani, da Mario Schiano a Gianluigi Trovesi alla Instabile Orchestra - Tutte le notizie sul jazz
  • Gaslini ha vinto dieci volte il Premio della Critica Jazz, ha scritto lavori sinfonici, Opere e balletti rappresentati alla Scala e nei più importanti teatri italiani.
  • Il corso di jazz tenuto negli anni '70 a Santa Cecilia di Roma, un'esperienza ripetuta poi al Giuseppe Verdi di Milano, ha aperto la strada all'insegnamento del jazz nei Conservatori e a dato la possibilità di emergere a una nuova generazione di artisti.
  • Nella sua lunga carriera ha tenuto circa quattromila concerti in tutto il mondo e all'impegno nel jazz ha affiancato anche la musica classica, con una copiosa discografia - Tutte le notizie sul jazz