"Mostri a Venezia", foto-denuncia di Gianni Berengo Gardin

Fino al 28 settembre Villa Necchi Campiglio, a Milano, mette in mostra gli scatti del grande fotografo italiano che ritraggono il passaggio delle navi da crociera nel Canale della Giudecca di Venezia. Un reportage sostenuto dal Fai. LE FOTO
  • L’arrivo di una nave da crociera a Venezia. La mostra è promossa dal Fai - Fondo Ambiente Italiano, in collaborazione con Fondazione Forma per la Fotografia e Contrasto. Credits: ©Gianni Berengo Gardin courtesy Fondazione Forma per la Fotografia - Informazioni sulla mostra
  • Molte navi da crociera sono lunghe due volte Piazza San Marco e alte una volta e mezzo Palazzo Ducale. Credits: ©Gianni Berengo Gardin courtesy Fondazione Forma per la Fotografia - Milano, Berengo Gardin dona 2.874 diapositive al Comune
  • “Il passaggio delle grandi navi nel cuore di Venezia rappresenta uno sfregio alla bellezza e un ennesimo, eclatante, episodio nella trasformazione della città in una mera immagine da cartolina, in uno sfondo per selfie”, dice Gianni Berengo Gardin - Credits: ©Gianni Berengo Gardin courtesy Fondazione Forma per la Fotografia
  • Secondo Berengo Gardin, il passaggio delle navi rappresenta “un grave pericolo per uomini ed edifici, una irrimediabile aggressione al suo già fragile equilibrio ambientale". Credits: ©Gianni Berengo Gardin courtesy Fondazione Forma per la Fotografia - "Dentro", sei viaggi fotografici nelle carceri italiane
  • L’Unesco ha chiesto al Governo italiano di risolvere il problema del passaggio delle grandi navi, altrimenti potrebbe venire meno il riconoscimento come patrimonio dell’Umanità. Credits: ©Gianni Berengo Gardin courtesy Fondazione Forma per la Fotografia - "Fotogiornalismo e Reportage", gli scatti in mostra a Modena
  • La mostra è allestita a Villa Necchi Campiglio, nel pieno centro di Milano. Credits: ©Gianni Berengo Gardin courtesy Fondazione Forma per la Fotografia - Paesaggio italiano, settant'anni di foto in mostra
  • Berengo Gardin ha vissuto a lungo a Venezia, città di suo padre: “Questo mio nuovo lavoro vuole essere un atto di denuncia e un gesto d'amore per la mia città d'adozione”. Credits: ©Gianni Berengo Gardin courtesy Fondazione Forma per la Fotografia - Milano: la città del passato, sotto un'altra luce
  • Le fotografie sono in bianco e nero per esaltare le linee e i dettagli e perché “il colore non distragga dalla scioccante visione, non attenui la violenza dei fatti e restituisca il senso di un’impossibile relazione tra i ‘mostri’ e la loro preda" - Credits: ©Gianni Berengo Gardin courtesy Fondazione Forma per la Fotografia
  • Insieme alla mostra, il Fai ha anche lanciato l’appello per votare il Canale della Giudecca nel censimento “I Luoghi del Cuore”. Credits: ©Gianni Berengo Gardin courtesy Fondazione Forma per la Fotografia - Informazioni su “I luoghi del cuore”
  • Gianni Berengo Gardin è uno dei più importanti foto-reporter italiani. Ha realizzato reportage per Il Mondo, Epoca, Time, Le Figaro e altre importanti riviste. Credits: ©Gianni Berengo Gardin courtesy Fondazione Forma per la Fotografia - L'Aquila, il prima e il dopo per Gianni Berengo Gardin