"Imagine", musicisti e concerti leggendari in mostra. FOTO

Da Jim Morrison ai Beatles, passando per Woodstock e Miles Davis. Il Fondo Giov-Anna Piras di Asti ospita fino al 31 luglio un'esposizione con 120 scatti che hanno fatto la storia della musica, realizzati da grandi della fotografi
  • Rivisitare la storia della musica attraverso i grandi fotografi. Questo lo scopo della mostra "Imagine", realizzata negli spazi espositivi del Fondo Giov-Anna Piras ad Asti e visitabile fino al 31 luglio (Jim Morrison, NYC, 1967 © Joel Brodsky) - Jim Morrison: il mito del re lucertola
  • La mostra raccoglie la storia della musica in 120 foto, ripercorrendo momenti di vita delle icone italiane ed internazionali ma anche eventi che hanno lasciato un segno nella memoria collettiva (Janis Joplin, Texas, 1969 © Richard Avedon) - Dal palco al tribunale: rockstar nei guai con la giustizia
  • Il progetto "Imagine", ispirato dalla canzone di John Lennon, ha tra gli obiettivi quello di dare visibilità agli autori, spesso poco conosciuti, di molti scatti fotografici diventati celebri (Bob Marley, 1980 © Guido Harari) - Bob Marley, la sua vita e musica in un film. La clip
  • Miles Davis si abbandona a bordo ring nel famoso scatto di Jim Marshall. Tra gli altri grandi fotografi in mostra anche Annie Leibovitz, Baron Wolman, David La Chapelle, Gered Mankowitz e Irving Penn (Miles Davis, 1971 © Jim Marshall) - Scatti rock: i grandi fotografi raccontano la musica
  • Uno dei ritratti realizzati da Astrid Kirchherr nei primi anni '60, agli ancora sconosciuti Beatles ad Amburgo. Per la realizzazione della mostra ha collaborato anche la galleria Wall of Sound di Alba (Beatles, 1962 © Astrid Kirchherr) - Dimmi chi erano i Beatles
  • Un giovanissimo e sconosciuto Bob Dylan immortalato da Joe Alper. Il Fondo creato da Flavio Piras, possiede nella sua enorme collezione anche un patrimonio di circa 13 mila dischi in vinile (Bob Dylan, Suze Rotolo e Guy McKenzie, 1962 © Joe Alper) - New Orleans Series, i quadri di Bob Dylan in mostra a Milano
  • Molti musicisti sono stati colti in momenti insoliti e intimi come nello scatto di Dennis Stock che ritrae Louis Armstrong in mutande nel suo camerino prima di un concerto (Louis Armstrong, Latin Casino, Philadelphia, 1959 © Dennis Stock) - My Back Pages, la storia del rock per immagini
  • "Imagine" è visitabile fino al 31 luglio presso gli spazi espositivi del Fondo Giov-Anna Piras, in Via Brofferio 80 ad Asti. In mostra anche un ritratto del giovane maestro d’orchestra Leonard Bernstein (Leonard Bernstein, 1967 © Bruce Davidson) - Sonicamerica, le rockstar in posa raccontate da Guido Harari
  • Non mancano gli artisti italiani in mostra. Diversi gli scatti realizzati da Cesare Monti, da Eugenio Finardi al Banco del Mutuo Soccorso, fino a questo ritratto di Lucio Battisti (Battisti, 1973 © Cesare Monti) - Battisti, il ricordo di Mogol a 70 anni dalla nascita. VIDEO
  • Il sottotitolo della mostra è "Musicisti letti da grandi sguardi". Ecco Paolo Conte in un celebre ritratto di Guido Harari, uno dei maggiori fotografi di musicisti di sempre (Paolo Conte, 1996 © Guido Harari) - Paolo Conte: "Ogni canzone vive per suo conto"
  • Nell'esposizione si possono ammirare anche fotografi meno noti che hanno seguito da vicino per tutta la vita le vicessitudini dei protagonisti della musica e hanno realizzato immagini indimenticabili (Ivan Graziani, 1977 © Cesare Monti) - Closer, le rockstar viste da vicino
  • Ci sono anche i grandi concerti che hanno fatto epoca. Il raduno di Woodstock, ad esempio, ha segnato indissolubilmente la storia della musica e della società diventando uno spartiacque dei costumi culturali (Woodstock, 1969 © Burk Uzzle) - Woodstock 1969: peace, love and music
  • Altamont, uno degli eventi live piu violenti e drammatici di sempre. Le immagini di Bill Owens sono le uniche testimonianze rimaste perchè le forze dell’ordine sequestrarono tutti i video e le foto realizzate (Altamont, 1969 © Bill Owens) - Dagli Aerosmith ai Pearl Jam: i live da non perdere nel 2014
  • Uno scatto storico: Art Kane riesce a radunare come in una foto scolastica tutti i più grandi nomi della musica jazz dell'epoca. 58 persone insieme per quello che diventò "Un grande giorno ad Harlem (A great day in Harlem, 1958 © Art Kane) - Dal palco ai pennelli, quando le rockstar si danno all'arte