Dal teatro al cinema, vent'anni senza Troisi. FOTO

Il 4 giugno 1994 moriva l’artista partenopeo: gli esordi sul palco insieme a Lello Arena, le collaborazioni con Benigni e Mastroianni, fino alla sua ultima fatica, “Il Postino”. LA FOTOSTORIA - IL VIDEO
  • 4 giugno 1994. Massimo Troisi lascia il cinema italiano all’età di soli 41 anni. Malato da quando è ragazzino, è un attacco di cuore ad essergli fatale - Addio a Mickey Rooney, l'eterno ragazzo di Hollywood
  • La recitazione affascina Troisi fin da giovanissimo: il suo esordio è proprio a teatro. Insieme ad alcuni amici di infanzia, fra cui Lello Arena ed Enzo De Caro, fonda il gruppo teatrale La Smorfia – Oscar 2014, i vincitori
  • Massimo Troisi insieme all’amico e collega Lello Arena. Dopo l’esperienza teatrale a La Smorfia, le loro carriere si incontrano di nuovo: recitano fianco a fianco nel film "No grazie, il caffè mi rende nervoso" del 1982 - "Parli come badi": il dialetto nel cinema italiano
  • Una scena tratta dalla pellicola “Ricomincio da tre” del 1981, dove Massimo Troisi è attore, sceneggiatore e anche regista. Il film segna il suo esordio sul grande schermo – I più pagati di Hollywood
  • “Ricomincio da tre” consacra Massimo Troisi come la nuova promessa del cinema italiano. La pellicola gli fa vincere tre Nastri d’Argento e due David di Donatello - Oscar 2014, le locandine dei film
  • Con tre miliardi e mezzo di incassi al botteghino, due anni dopo il successo di "Ricomincio da tre" Massimo Troisi torna sul grande schermo con la pellicola “Scusate il ritardo”. Al suo fianco c’è Giuliana De Sio - Scusate il ritardo, la scheda si Sky.it
  • La parlata napoletana incontra l’accento toscano: ecco Massimo Troisi al fianco di Roberto Benigni nel celebre film "Non ci resta che piangere". E' il 1984 - Addio a Mickey Rooney, l'eterno ragazzo di Hollywood
  • Robero Benigni ha voluto omaggiare il compianto collega inserendo nel suo film premio Oscar, "La vita è bella" un paio di scene riprese dal cinema di Troisi– I più pagati di Hollywood
  • Massimo Troisi in una scena del film "Le vie del Signore sono finite" del 1987 – Le locandine dei film nominati agli Oscar 2014
  • Vincitore di un Nastro d’Argento per la migliore sceneggiatura, il film “Le vie del Signore sono finite” è non solo interpretato, ma anche scritto e diretto da Troisi - "Parli come badi": il dialetto nel cinema italiano
  • Il lavoro di Massimo Troisi rimasto maggiormente nella memoria del pubblico è il film del 1994 “Il Postino” (qui una scena), diretto da Michael Radford. L’attore è morto appena dodici ore dopo la fine delle riprese – Addio a Mickey Rooney, l'eterno ragazzo di Hollywood
  • Il film “Il Postino” ha ricevuto cinque nomination all’Oscar, aggiudicandosi la statuetta per la migliore colonna sonora - Il postino, la scheda del film su Sky.it
  • "Orgoglioso di essere napoletano": Massimo Troisi durante la sua carriera non ha mai abbandonato la tipica parlata partenopea, diventata un segno distintivo irrinunciabile – Fober e gli attori più pagati
  • L’attore ama il dialetto napoletano e anche il calcio della sua città. Qui in uno scatto insieme a Diego Armando Maradona, allora idolo della squadra biancoazzurra - "Parli come badi": il dialetto nel cinema italiano
  • Negli anni Ottanta recita al fianco di Marcello Mastroianni nei film “Splendor” (1988) e “Che ora è?” (1989) - I film nominati agli Oscar 2014
  • Dal teatro al cinema, fino al mondo dell’animazione: per realizzare il cortometraggio targato Pixar, “La luna” l’autore Enrico Casarosa ha raccontato di essersi ispirato a Troisi nel rappresentare il gesticolare dei personaggi in tipico stile italiano - Addio a Mickey Rooney, l'eterno ragazzo di Hollywood