Cannes, il festival omaggia Sophia Loren. FOTO

La rassegna del cinema francese riserva un doppio tributo alla grande attrice che presenta alla Croisette la versione restaurata di "Matrimonio all'italiana" e il film "Voce umana" in cui recita diretta dal figlio Edoardo Ponti
  • Sophia Loren a Cannes per la 67esima edizione del Festival del Cinema - Le parole di Sophia Loren a Cannes
  • Il festival di Cannes, dopo la locandina dedicata a Marcello Mastroianni, omaggia un'altra icona italiana: Sophia Loren - Sophia Loren batte Monica Bellucci: è lei la più bella
  • L'attrice nostrana più conosciuta nel mondo accompagna sulla Croisette la versione restaurata di "Matrimonio all'italiana" e il film di 25 minuti "Voce umana" in cui recita diretta dal figlio Edoardo Ponti - Penélope e Sophia: noi, le donne di Fellini
  • "Voce Umana" è nel cartellone ufficiale di Cannes Classics. Scritto da Erri De Luca e Edoardo Ponti, è ispirato alla piece teatrale di Jean Cocteau e concentrato sul monologo di una donna, con un testo riadattato in napoletano - C'era una volta a Cannes
  • "E' un testo meraviglioso che racconta l'addio all'amore", ha spiegato la Loren, tornata sul set dopo quattro anni e di nuovo diretta dal figlio Edoardo, a distanza di 12 anni dal film "Between Strangers" (Cuori estranei) - Le dive ancora sexy dopo i 60 anni
  • Il film, presentato già al Tribeca, è stato girato nell'estate 2013 nel cuore di Napoli, dove la Loren è stata accolta con grande calore. In "Voce Umana" ci sono solo due altri personaggi: Enrico Lo Verso e Virginia da Brescia - Sophia Loren, ciak tra vicoli di Napoli: calore e commozione
  • L'altro omaggio che Cannes riserva a Sophia Loren è il ritorno di uno dei capolavori del cinema tricolore: la versione restaurata di "Matrimonio all'italiana" di Vittorio De Sica (qui con lei nella foto) sarà proiettata alla Croisette - Sophia Loren, semplicemente diva
  • Quando girò "Matrimonio all'italiana", la Loren aveva 30 anni. Il prossimo 20 settembre ne compirà 80. L'attrice napoletana (ma nata a Roma) accompagna a Cannes il film di De Sica restaurato dopo 50 anni dalla Cineteca di Bologna - Sensualità in bianco e nero
  • Per la sua interpretazione del ruolo di Filumena Marturano, la Loren ottenne la nomination ai premi Oscar e ai Golden Globe come miglior attrice protagonista mentre riuscì a vincere il David di Donatello - Secchiaroli, in mostra il fotografo della Dolce Vita. FOTO
  • Il film, nel quale viene raccontata la lunga e tormentata relazione tra l'ex prostituta Filumena e il donnaiolo Domenico Soriano (un grande Mastroianni), è basato sulla commedia teatrale di Eduardo De Filippo - Sophia Loren. Semplicemente diva
  • La Loren, che sulla Croisette vinse il Prix d'interprétation féminine per "La ciociara" nel 1961 e fu presidente di giuria nel 1966, a Cannes terrà anche una "masterclass", una sorta di incontro frontale col pubblico, previsto nella sala Bunuel - E Sofia diventò la Loren
  • La Loren è riconosciuta come una delle più celebri attrici nella storia del cinema. Nel 1999, l'American Film Institute la posizionò al 21º posto nella lista delle 25 più grandi star femminili di tutti i tempi - Torino, le dive dell’Oscar in mostra al Museo del Cinema
  • Nella sua lunga carriera Sophia Loren ha vinto due Oscar, un Golden Globe, un Leone d'oro, la Coppa Volpi a Venezia, una Palma d'oro a Cannes, un BAFTA, sei David di Donatello e due Nastri d'argento - Fisco, Sofia Loren vince la causa sul condono
  • Il suo primo ruolo importante fu nel 1955 quando interpretò la pizzaiola Sofia ne "L'oro di Napoli" che inaugurò il sodalizio con Vittorio De Sica. Nello stesso anno lavorò per la prima volta col suo alter ego maschile Marcello Mastroianni - Le dive ancora sexy dopo i 60 anni
  • Sempre con De Sica e diretta da Dino Risi, la Loren è stata protagonista in "Pane, amore e...", dove rimane celebre la scena del mambo ballato con il maresciallo Carotenuto. Nel '55 Life le dedicò una copertina che la fece diventare famosa nel mondo - I migliori décolleté del cinema italiano
  • Il suo film simbolo rimane "La ciociara", diretto da Vittorio De Sica e prodotto dal marito Carlo Ponti. La parte della popolana Cesira diede un successo enorme alla Loren, che a 26 anni vinse l'Oscar e numerosi altri premi - Sophia Loren, 50 anni fa la conquista dell'Oscar
  • L'altra sua prova indimenticabile è "Ieri, oggi, domani", nel quale interpreta tre ruoli diversi: la napoletana Adelina che rimane incinta per evitare il carcere, l'insoddisfatta milanese Anna e la prostituta Mara che cerca di sedurre un seminarista - Sophia Loren: ieri, oggi e domani
  • Il terzo episodio è passato alla storia per la scena dello spogliarello, che la Loren esegue davanti a un estasiato Mastroianni. Anni dopo, Robert Altman in "Prêt à porter" ha fatto replicare ai due attori, in modo ironico, la stessa scena - Sophia Loren, semplicemente diva
  • Nel 1991 la Loren ha ricevuto l'Oscar alla carriera. E' stato Gregory Peck a consegnarle la statuetta, ricambiando il favore del 1963 quando fu lei a premiare l'attore americano - Sophia Loren, 50 anni fa la conquista dell'Oscar
  • Nel 1993, insieme al suo partner per eccellenza Marcello Mastroianni, annunciò l'Oscar alla carriera a Federico Fellini. E nel 1999 è stata sempre la Loren a premiare a Los Angeles Roberto Benigni per "La vita è bella" - Oscar all'italiana