Vent'anni fa moriva Kurt Cobain: 27 cose da sapere su di lui

Il 5 aprile 1994 il ventisettenne leader dei Nirvana si suicidava nella sua villa a Seattle. Tra eccessi e fragilità ecco alcuni aneddoti sulla rockstar che ha rivoluzionato la musica degli anni '90 e influenzato un'intera generazione. FOTO - VIDEO
  • Sono passati vent'anni dalla morte di Kurt Cobain. Il cantante dei Nirvana si suicidò a Seattle il 5 aprile 1994. Le sue canzoni hanno influenzato una generazione: ecco 27 aneddoti per capire meglio chi era l'ultimo rivoluzionario del rock - “Punk to the people”, una mostra a Bologna celebra i Nirvana
  • La zia di Cobain ha raccontato che a due anni Kurt cantava Hey Jude. I Beatles lo influenzarono a tal punto che raccontò come la canzone "About a Girl" nacque dopo aver passato alcune ore di fila ad ascoltare l'album "Meet the Beatles" - Kurt Cobain. Come as you are
  • Quando era piccolo gli veniva somministrato il Ritalin, un farmaco usato per frenare l'iperattività. Sapeva i dialoghi di "Incontri ravvicinati del terzo tipo" a memoria e durante l'adolescenza fu vicino ad arruolarsi in Marina - "Il mio Cobain". Vent'anni dopo la fiamma non si è spenta
  • Cobain ricevette nel 1974 la sua prima chitarra elettrica slide della Blue Hawaii e un amplificatore. Era ambidestro, ma scelse di suonare lo strumento con la sinistra perché c'erano pochi musicisti mancini e sarebbe stato un suo segno distintivo - Nirvana: Nevermind compie vent'anni
  • Per alcuni anni, in gioventù, Cobain realizzò insieme all'amico e futuro compagno nei Nirvana Krist Novoselic, una serie di cortometraggi in Super-8. In uno di questi filmini c’è una scena in cui Kurt si suicida - Kurt Cobain: un album di inediti in futuro?
  • Nel 1985 la madre lo cacciò di casa e Kurt raccontò di aver dormito per un periodo sotto il ponte tra Aberdeen e Cosmopolis. Da questa esperienza nacque la canzone "Something in the way". Nel 2005, Novoselic smentì l'intera vicenda - Il sound di Seattle: musica per Grunge e piccini
  • Cobain venne arrestato nel 1986 per vandalismo perché scrisse "God is Gay" e "Homosex Rules" (Potere agli omosessuali) su un muro ad Aberdeen. Fu condannato a 30 giorni di carcere e una multa di 180 dollari ma se la cavò con la condizionale - Dal palco al tribunale: rockstar nei guai con la giustizia
  • I Nirvana nacquero nel 1987. Nel loro primo tour europeo, suonarono al Piper di Roma il 27 novembre 1989. Il concerto non andò bene per problemi tecnici: Cobain, nervoso, spaccò la chitarra e salì sugli amplificatori minacciando di buttarsi giù - Kurt Cobain. Come as you are
  • Cobain soffriva di disturbi bipolari e bronchite cronica. Inoltre ebbe per anni dolori di stomaco (probabilmente un'ulcera) tanto che vomitava prima di ogni concerto. Si scoprì che aveva una vertebra spostata che toccava un nervo - Instagram ai tempi di Kurt Cobain, Freddy Mercury ed Elvis
  • Fu proprio per mitigare il dolore fisico che Cobain iniziò ad usare eroina nel 1990. "Se mi sento sempre come un tossico, tanto vale diventarlo", scrisse nel diario. Spendeva anche 400 dollari al giorno per procurarsela - Sonicamerica, le rockstar in posa raccontate da Guido Harari
  • Il primo incontro con Courtney Love fu nel 1990 al club Satyricon di Portland. Cobain non cercava una relazione stabile e raccontò: "Per qualche mese volevo mantenermi single. Ma ero consapevole di quanto Courtney mi piacesse" - Kurt Cobain e Courtney Love, spunta un inedito
  • La coppia si sposò alle Hawaii, sulla Waikiki Beach di Honolulu, nel febbraio 1992. Kurt indossò un pigiama verde perché "troppo pigro per indossare lo smoking". La loro unica figlia Frances Bean nacque sei mesi dopo - Courtney Love si confessa all'Oxford Union
  • In un'intervista a Rolling Stone, Krist Novoselic ha detto che Kurt amava ritagliare immagini di carne dai volantini dei supermercati, per incollarci sopra orchidee. "Cosa voleva dire? Non ne ha mai spiegato il senso. Ma rideva" - I protagonisti della scena Grunge
  • Durante un concerto in Brasile Cobain salì sul palco con una maglietta su cui c’era scritto: "I Hate Myself And I Wanna Die" (Mi odio e voglio morire). Avrebbe voluto intitolare così anche l'album In Utero - “Punk to the people”, una mostra a Bologna celebra i Nirvana
  • Quentin Tarantino avrebbe voluto che Cobain recitasse in Pulp Fiction e scrisse la parte dello spacciatore Lance pensando a lui. Il cantante dovette rifiutare il ruolo per i troppo impegni ma fu lusingato e ringraziò il regista nei credits di In Utero - "Il mio Cobain". Vent'anni dopo la fiamma non si è spenta
  • Nel '93, prima di un'esibizione a New York, Cobain andò in overdose da eroina. La moglie gli iniettò del Naloxone risvegliandolo. Poco dopo il cantante si esibì in un live ricordato dai fan come una delle migliori esibizioni dei Nirvana - Kurt Cobain e Courtney Love, spunta un inedito
  • Prima della famosa performance dell'Mtv Unplugged a New York, Cobain si presentò in astinenza e chiese "pollo fritto", riferendosi in codice all'eroina. I producer non capirono e mandarono un fattorino a ordinare al fast food Kentucky Fried Chicken - Dai Beatles ai Rem, quando la band appende gli strumenti al chiodo
  • Cobain pretese che tra il pubblico ci fossero in prima fila "tutte le persone a cui voglio bene". La scenografia a base di candele nere e lampadari in cristallo fu scelta da lui. "E' come un funerale", gli fecero notare. "Esattamente", rispose il cantante - “Punk to the people”, una mostra a Bologna celebra i Nirvana
  • L'ultima volta di Cobain su un palco fu a Monaco il 2 marzo 1994. L'ultima apparizione tv fu nel programma di Rai3 "Tunnel", il 23 febbraio. La conduttrice Serena Dandini lo descrisse come "indifeso, impaurito come un cucciolo braccato dal mondo" - Il sound di Seattle: musica per Grunge e piccini
  • Una galleria parigina espone in questi giorni la mostra "The last shooting", con gli scatti dell'ultima sessione-foto dei Nirvana, realizzati da Youri Lenquette nel febbraio '94 e ancora inediti. In molte immagini si vede Cobain con in mano una calibro 22 - Nirvana: Nevermind compie vent'anni
  • Lenquette racconta che fu la rockstar a insistere per scattare le foto armato. "Metteva la pistola sulla tempia, in bocca, la puntava verso l'obiettivo". Due mesi dopo il cantante si tolse la vita con un colpo di fucile alla testa - “Punk to the people”, una mostra a Bologna celebra i Nirvana
  • Il 3 marzo 1994, un mese prima di morire, tentò il suicidio all'Hotel Excelsior di Via Veneto a Roma con un cocktail di 60 pillole di Roipnol e champagne. Dopo tre giorni di coma si svegliò e chiese un frullato di fragole - "Il mio Cobain". Vent'anni dopo la fiamma non si è spenta
  • Fu la moglie a trovarlo esanime con in mano un biglietto d'addio in cui citava Shakespeare: "Il mio dottore dice che, come Amleto, devo scegliere tra vita e morte. Sto scegliendo la morte". Accusava inoltre la Love di tradirlo col cantante Billy Corgan - Amy nel Club 27. Come Cobain, Joplin e Hendrix
  • Al ritorno in America le cose precipitarono. Cobain scappò da un centro in cui doveva disintossicarsi e sparì per alcuni giorni. Il suo corpo venne ritrovato l'8 aprile da un elettricista nella villa al 171 di Lake Washington Boulevard East, Seattle - Kurt Cobain: un album di inediti in futuro?
  • Secondo il referto si sparò un colpo in testa con il suo fucile Remington M-11. Gli esami tossicologici rilevarono un'altissima dose di eroina nel sangue e tracce di Valium. Il rapporto stabilì la data del decesso in tre giorni prima, cioè il 5 aprile - I protagonisti della scena Grunge
  • Lasciò una lettera d'addio destinata al suo amico immaginario Boddah. In una frase citò un verso tratto da "My my, Hey Hey (Out of Blue)" di Neil Young: "It’s better to burn out then to fade away" (È meglio bruciare in fretta che spegnersi lentamente) - Dal palco al tribunale: rockstar nei guai con la giustizia
  • Nei giorni scorsi la polizia di Seattle ha diffuso nuove foto della scena del suicidio, provenienti da rullini non sviluppati all'epoca. Si vedono una scatola con cucchiaio e siringhe, occhiali da sole, un cappello da aviatore, sigarette e un portafogli - Kurt Cobain sfida i Beatles, sul palco virtuale
  • Durante il funerale fu suonata "In my Life" dei Beatles. Il corpo di Cobain fu cremato e le ceneri furono divise. Una parte fu depositata in un tempio buddhista di Ithaca, una parte sparsa nel fiume Wishkah e il resto rimase a Courtney Love - Instagram ai tempi di Kurt Cobain, Freddy Mercury ed Elvis