Addio Shirley Temple, la "riccioli d’oro" di Hollywood: foto

E' morta all'età di 86 anni l'attrice che fece sognare gli Usa, e non solo, interpretando ruoli di bambine leziose ma straordinariamente intelligenti. Figlia di un banchiere e di una ballerina, è stata anche ambasciatrice statunitense in Cecoslovacchia
  • Attrice, cantante, ballerina e diplomatica. La vita di Shirley Temple, iniziata a Santa Monica il 23 aprile del 1928 e conclusasi a 86 anni nella sua casa di Woodside, ha attraversato buona parte del '900 regalandole ruoli diversi
  • Figlia del banchiere George Francis Temple e della ex ballerina Gertrude Amelia Krieger, Shirley deve la sua carriera hollywoodiana proprio alla ferma determinazione della madre di farle raggiungere il successo nel mondo dello spettacolo
  • La piccola Shirley viene fatta partecipare a numerose audizioni per produzioni cinematografiche. Per prepararla la madre le fa studiare danza già a partire dai tre anni
  • La carriera cinematografica comincia quando Charles Lamont, un direttore della Educational Pictures, visita la sua classe e la nota
  • Tra le sue interpretazioni più note Riccioli d'oro (1935), Shirley Aviatrice (1936), Zoccoletti olandesi (1937) e Rondine senza nido (1938)
  • Nella sua carriera di "bambina prodigio" era diventata un fenomeno di costume mondiale. L'adolescenza coincise però con il declino del suo successo e negli anni '40 fu chiamata solo per una manciata di film
  • Dopo il secondo matrimonio nel 1950 con l'uomo d'affari californiano Charles Black, da cui ha avuto due figli, Shirley si era candidata al Congresso con i repubblicani e poi era stata ambasciatore degli Usa all'Onu, in Ghana e in Cecoslovacchia
  • Shirley Temple (a sinistra) nel 1989, ai tempi dell'incarico come ambasciatrice degli Stati Uniti in Cecoslovacchia