“Punk to the people”, una mostra a Bologna celebra i Nirvana

A vent’anni dall’uscita dell’album “In Utero” e a pochi mesi dal ventennale del suicidio di Kurt Cobain, un’esposizione visitabile fino al 31 gennaio ripercorre il fenomeno grunge e la storia della cult band di Seattle. FOTO
  • Si intitola "Punk to the People" la mostra fotografica che la galleria bolognese Ono Arte Contemporanea dedica ai Nirvana e alla scena grunge che fece diventare Seattle la capitale musicale mondiale a inizio anni 90 (© Charles Peterson, Kurt light behind) - Nirvana: Nevermind compie vent'anni
  • La mostra inaugurata il 12 dicembre a Bologna è visitabile fino al 31 gennaio 2014. Sessanta immagini esclusive di grandi nomi della fotografia come Charles Peterson, Kevin Mazur, Alice Wheeler e Kirk Weddle (© Charles Peterson, Kurt Cobain portrait) - Kurt Cobain: un album di inediti in futuro?
  • Gli scatti ritraggono uno dei periodi più intensi e fertili del rock di fine millennio, quando la scena di Seattle influenzò il mondo. Dai Nirvana ai Pearl Jam passando per Mudhoney, Soundgarden, Alice in Chains (© Charles Peterson, Cobain on drums Rajis) - Kurt Cobain e Courtney Love, spunta un inedito
  • L'esposizione celebra soprattutto i Nirvana, gruppo simbolo del grunge, a 20 anni dall'uscita del loro disco "In Utero" e a pochi mesi dal ventennale del suicidio del leader Kurt Cobain (© Charles Peterson, Kurt cup) - Kurt Cobain sfida i Beatles, sul palco virtuale
  • I Nirvana avevano esordito nel 1989 con "Bleach", album prodotto dalla Sub Pop, l'etichetta che scoprì tutti i gruppi grunge di Seattle (© Kirk Weddle, Backstage di Nevermind) - Instagram ai tempi di Kurt Cobain, Freddy Mercury ed Elvis
  • Ma il successo planetario arrivò nel 1991 con l'album "Nevermind", disco rivoluzionario trainato dal singolo "Smells Like Teen Spirit", diventato in breve l'inno della cosiddetta Generazione X (© Kirk Weddle, Backstage di Nevermind) - I protagonisti della scena Grunge: tutte le foto
  • Anche a livello visivo e mediatico, Kurt Cobain inaugurò un’era e uno stile completamente nuovi: jeans strappati, camicie di flanella e capelli lunghi hanno segnato i giovani di un'intera generazione (© Kevin Mazur, Kurt Cobain) - Sonicamerica, le rockstar in posa raccontate da Guido Harari
  • "Quella di Seattle fu la scena più eccitante prodotta da una singola città, come non accadeva dai tempi della Londra punk", disse il giornalista Everett True (© Kevin Mazur, Kurt Cobain e Frances) - Dal palco al tribunale: rockstar nei guai con la giustizia
  • Kurt Cobain si uccise il 5 aprile 1994, a soli 27 anni. "E' meglio bruciare in fretta che spegnersi lentamente", scrisse nel biglietto d'addio citando una canzone di Neil Young (© Charles Peterson, Endfest) - Dai Beatles ai Rem, quando la band appende gli strumenti al chiodo
  • Il grunge subì un veloce declino e molti critici vedono nello scoglimento dei Soundgarden nel 1997 il punto finale di uno dei movimenti musicali più influenti degli ultimi decenni (© Charles Peterson, Soundgarden) - Scatti rock: i grandi fotografi raccontano la musica