Da Ecce Bombo a Habemus Papam, frasi cult di Nanni Moretti

Da lo sfogo "Le parole sono importanti" di Palombella Rossa al "Mi si nota di più se vengo o non vengo" del film d'esordio del 1978, ecco alcune delle citazioni più celebri del regista romano. LA FOTOGALLERY
  • "Chi parla male, pensa male, e vive male. Bisogna trovare le parole giuste: le parole sono importanti!". Lo sfogo di Michele Apicella con la giornalista Valentini in Palombella rossa (1989) è una delle scene più celebri di Nanni Moretti - Nanni Moretti compie 60 anni: il video
  • Anche l'esordio del 1978 Ecce bombo è ricco di frasi passate alla storia. Come la telefonata in cui il protagonista chiede "Mi si nota di più se vengo e me ne sto in disparte o se non vengo per niente?" - Guarda il video
  • Nello stesso film celebre anche il dialogo con Cristina Manni Senti: "Che lavoro fai?","Nulla di preciso". "Be', come campi?" "Mah, te l'ho detto: giro, vedo gente, mi muovo, faccio delle cose" _ La scheda del film
  • Tante le "perle" anche in Bianca (1984). Come la scena del pranzo: "Cioè... Lei, praticamente, non ha mai assaggiato la Sacher Torte? No. Va be'. Continuiamo così, facciamoci del male!" - Guarda il video
  • "Gridavamo cose orrende, violentissime, nei nostri cortei, e ora guarda come siamo tutti imbruttiti" dice l'attore in un film. "Voi gridavate cose orrende e violentissime, e voi siete imbruttiti. Io gridavo cose giuste e ora sono uno splendido 40enne" replica Moretti in una scena di Caro diario (1993) - Guarda il video
  • Celebre, in Aprile (1998) il diaologo con il televisore in cui compare D'Alema: "D'Alema, dì una cosa di sinistra. Dì una cosa anche non di sinistra, di civiltà... D'Alema, dì una cosa, dì qualcosa" - La scheda del film
  • "Soffro di deficit da accudimento, ma non ho capito cos'è", dice il Pontefice in crisi Michel Piccoli in Habemus Papam (2011) dopo la diagnosi della piscologa Margherita Buy - La scheda del film