Dr. House suona il blues: Hugh Laurie in concerto a Bologna

Attore, regista, scrittore di thriller politici ma anche musicista. L'artista britannico si è esibito sul palco del Teatro Manzoni nell'unica tappa italiana del tour che segue l'uscita del suo secondo album Didn't It Rain. GUARDA LA FOTOGALLERY

  • Svestiti i panni del Dr. House per imbracciare la chitarra, cantare, suonare il piano e 'dirigere' la scena sul palco, Hugh Laurie ha fatto tappa al Teatro Manzoni di Bologna con la sua Copper Bottom Band - House appende il bastone al chiodo
  • Quella di Bologna è stata l'unica data italiana del tour di "Didn't It Rain", il suo secondo disco. Un lavoro prevalentemente blues prodotto, così come il precedente, dal cantautore Joe Henry Il primo disco del Dr. House
  • Davanti al pubblico è stato un grande intrattenitore: ha salutato in italiano ("buona sera" e "va bene", confessando quindi di aver esaurito le cartucce tricolori), ha suonato, cantato e scherzato senza risparmiarsi (nella foto il concerto di Amsterdam) - I concerti da non perdere quest’estate
  • Con il pubblico ha giocato più volte, sul suo scarso italiano, sul suo essere attore, sui drink che si è fatto portare in scena, sulla musica (nella foto il concerto di Amsterdam) - I concerti da non perdere quest’estate
  • Laurie ha recitato all'inizio con Emma Thompson e Stephen Fry, poi nel cinema ha lavorato anche con registi come Kenneth Branagh e Ang Lee - I concerti da non perdere quest’estate
  • E' diventato famosissimo nel 2004, nei panni del genio lunatico di Gregory House, il medico irascibile e folle della serie Fox, quasi crudele anche con gli amici, assolutamente unico nel diagnosticare le malattie piu' gravi e imprevedibili - House appende il bastone al chiodo