Festival di Cannes, gli italiani alla Croisette. Le foto

Da Paolo Sorrentino a Valeria Golino, da Nicoletta Braschi a Pippo Delbono, da Miuccia Prada a Bernardo Bertolucci. Sono tanti gli italiani che, in varie vesti, partecipano alla 66esima edizione della manifestazione cinematografica. GALLERY e VIDEO
  • Festival di Cannes, 66esima edizione: ecco gli italiani alla conquista della Croisette. L'album fotografico
  • A rappresentare l’Italia a Cannes c’è Paolo Sorrentino con il film, in concorso per la Palma d’oro, “La grande bellezza” (nella foto una scena). La pellicola verrà proiettata martedì 21 maggio. Il regista è al Festival per la quinta volta consecutiva. Sorrentino porta in concorso "La Grande Bellezza"
  • In gara per la Palma d’oro c’è pure una regista nata in Italia ma naturalizzata francese: Valeria Bruni Tedeschi con “Un chateau en Italie”, girato nel nostro Paese. Tra gli attori c’è Filippo Timi. È l’unica donna nella sezione principale del Festival. Emma Watson, da Harry Potter a Cannes. Foto
  • È già stato proiettato a Cannes e ha ricevuto applausi “Salvo”, un film tra mafia e amore di Antonio Piazza e Fabio Grassadonia. Ha aperto la Semaine de la critique, sezione dedicata alle opere prime e seconde dalla quale l’Italia mancava da 7 anni. Cannes 2013, i film in competizione
  • Fa parte della sezione Un certain renard, dedicata al cinema sperimentale, il film d’esordio di Valeria Golino come regista: “Miele”. Tra gli attori ci sono Jasmine Trinca, Carlo Cecchi, Libero De Rienzo, Vinicio Marchioni. Miele, una storia di eutanasia firmata Golino
  • Pippo Delbono fa un cameo nel film di Valeria Bruni Tedeschi ed è il protagonista di “Henri”, pellicola di Yolande Moreau che chiude la Quinzaine (nella foto una scena di “Amore carne”, il suo film girato con un telefonino nelle sale il 6 giugno). Audrey Tautou è la madrina di Cannes
  • Tra gli Special Screenings c’è “Stop the pounding heart” di Roberto Minervini (nella foto è a Venezia nel 2012). Nella sezione dei corti, poi, sono in gara 2 film francesi con regia italiana: “Ophelia” di Annarita Zambrano e “37°4 S” di Adriano Valerio. Il sito internet del Festival di Cannes
  • C’è tanta Italia pure in “Meglio se stai zitta” (nella foto una scena), corto di Elena Bouryka nella sezione dello Short Film Corner. Scritto con Maurizio Pepe, girato a Roma, ha tra i protagonisti Valeria Solarino, Donatella Finocchiaro, Claudia Pandolfi Cannes 2013, i 10 film da non perdere
  • Un tocco italiano c’è perfino ne “Il grande Gatsby”. “Non l’avrei fatto senza di lei”, ha detto di Miuccia Prada Baz Luhrman, regista del film che ha aperto il Festival. La stilista ha realizzato gli abiti da sera per le feste in casa di Gatsby/Di Caprio. Il Grande Gatsby sulla Croisette
  • A Cannes non manca una giurata italiana. Nicoletta Braschi torna al Festival 15 anni dopo il Grand Prix Speciale della Giuria dato a “La Vita è bella” (nella foto). L’attrice fa parte della commissione della Cinefondation, che assegna i premi ai corti. Da Nicole Kidman ad Ang Lee: i giurati che assegneranno la Palma d'oro
  • Quattro, poi, sono i film italiani che fanno parte della sezione “Cannes classics”. C’è “L’ultimo imperatore” di Bernardo Bertolucci (nella foto il regista alla cerimonia degli Oscar, il film ne vinse nove). Cannes e l'Italia, un amore da cinema
  • C’è “La grande abbuffata” di Marco Ferreri, che creò scompiglio proprio sulla Croisette nel '73. Spielberg presidente di giuria a Cannes
  • C’è “Il deserto dei Tartari” di Valerio Zurlini. Cannes in balia di un esercito di cattive ragazze
  • E c’è, infine, “Lucky Luciano” di Francesco Rosi (nella foto una scena del film). I membri della giuria sulla Croisette