Da Fiorello a Ghini, in fila per salutare Califano. FOTO

Camera ardente nella Sala della Protomoteca in Campidoglio per il cantautore scomparso il 30 marzo scorso. Fiorello: "Ci siamo divertiti molto". Mattioli: "Un grande esempio di dignità". Ghini: "Un poeta pop". LA GALLERY
  • 1 aprile 2013 - Un flusso continuo, lento ma inesorabile, di romani, nonostante la giornata di festa ha reso omaggio a "er Califfo" - Roma perde il suo Califfo
  • Tra gli amici e i colleghi che lo hanno salutato anche Rosario Fiorello - L'intervista a Fiorello
  • "Ci siamo divertiti molto assieme", ha detto lo showman Il ricordo di Fiorello
  • Anche l'attore Massimo Ghini ha salutato il cantautore scomparso venerdì 30 marzo - L'intervista
  • "Era un grande esempio di dignità", ha commentato l'attore Maurizio Mattioli - L'intervista
  • Presente alla camera ardente anche il cantautore Edoardo Vianello - "Era un uomo generoso"