Riccardo Schicchi, una vita dedicata all'hard

Nato nel 1952 ad Augusta, in Sicilia, ha creato il mondo del porno italiano, lanciando personaggi come Moana Pozzi, Cicciolina, Eva Henger e Rocco Siffredi. E' morto a 60 anni per l'aggravarsi del suo diabete. La fotogallery
  • Riccardo Schicchi con Cicciolina davanti a Montecitorio nel 2010. Schicchi, nato nel 1952 ad Augusta in Sicilia è stato il re del cinema porno italiano
  • Con l'ex moglie Eva Henger a Venezia. Schicchi è morto a Roma il 9 dicembre 2012 per complicazioni dovute al diabete mellito di cui soffriva da tempo e che lo aveva reso quasi cieco
  • Schicchi iniziò la sua carriera in radio, insieme a Ilona Staller, in arte Cicciolina. Negli anni '70 conducevano in una radio romana una trasmissione dal titolo Voulez-vous coucher avec moi?
  • Dalla radio passo alle fotografie e quindi al cinema. Nel 1983 fondò l'agenzia Diva Futura, con la quale lanciò diverse icone dell'hard, come Moana Pozzi
  • Merito di Schicchi è stato di aver sdoganato i personaggi legati al porno fino a farli diventare icone pop riconosciute anche dai media più tradizionali. Tra le sue idee il Partito dell'Amore nel 1992
  • Tra i personaggi lanciati negli anni '90 da Riccardo Schcchi anche Eva Henger, diventata poi sua moglie e madre dei suoi due figli. Qui insiema a Eva Mikula
  • Riccardo Schicchi, accolto da Eva Henger, all'epoca sua moglie, all'uscita del carcere di Regina Coeli. Schicchi venne arrestato per reati legati alla prostituzione
  • Un'immagine del 1995 con Eva Henger. Prima di dedicarsi al porno Riccardo Schicchi era stato un fotografo per rotocalchi come Epoca, facendo anche reportage di guerra
  • Insieme all'ex moglie Eva Henger