Venezia: orge, amori lesbo e cannibalismo nei film in gara

Le pellicole in concorso alla 69/a edizione della Mostra del Cinema promettono un alto tasso di eros e violenza. Tra le opere che faranno più discutere, "Passion" di De Palma e "Spring Breakers" con le lolite Vanessa Hudgens e Selena Gomez. FOTO
  • Sarà una Mostra del Cinema ad alto tasso erotico. Molti dei film in concorso a Venezia sono destinati a far discutere per scene di sesso e violenza. Ladre supersexy
  • Alto tasso di trasgressione è atteso da "Spring Breakers", di Harmony Korine. Le protagoniste annoiate dalla vita liceale rapinano un ristorante. Finiscono in prigione dove incontrano un pusher (James Franco) che le farà uscire ricattandole. Venezia in Mostra: tutte le immagini
  • Tre delle protagoniste sono le lolite, ex dive del Disney Channel: Vanessa Hudgens, Selena Gomez, Ashley Benson. Nel film si ritrovano ubriache, drogate e coinvolte in orge. Venezia 2012, tre italiani in gara per il Leone d'Oro
  • Pellicola hot si preannuncia "Passion", thriller erotico di Brian De Palma. Racconta il rapporto morboso tra due donne, con esplicite scene di sesso lesbo. Venezia in Mostra: tutte le immagini
  • Il film di De Palma racconta il rapporto tra l'algida e cinica donna in carriera Christine e la sua assistente Isabelle. Venezia 2012, tre italiani in gara per il Leone d'Oro
  • Le due attrici protagoniste sono Rachel McAdams e Noomi Rapace. Vip in seno alla laguna
  • Scene di sesso lesbo, più cannibalismo, anche nel film di chiusura della Settimana della critica, "Kiss of Damned" di Alexandra Cassavetes. Protagoniste due vampire sorelle-gemelle, Djuna (Anna Mouglalis, nella foto) e Mimi (Roxane Mesquida). Venezia 2012: la parola ai giurati
  • Eros inaspettato anche in "To the Wonder" di Terrence Malick. Racconta di un triangolo d'amore e negli Usa si è beccato un rating R (divieto ai minori non accompagnati) per alcune scene di sesso. Vip in seno alla laguna
  • E scandalo ci sarà anche per The Weight del regista coreano Jeon Kyu-hwan. Il protagonista Jung è un gobbo che lavora nell'obitorio, dove ricompone i cadaveri. Li pulisce, li veste e i corpi diventano suoi amici e modelli per la sua immaginazione. Venezia 2012: la parola ai giurati