La musica italiana vista dall'Inghilterra: la top ten

Il Guardian prova a sintetizzare cinquant'anni di storia musicale italiana in dieci brani. Da Fabrizio De Andrè fino ai Goblin, senza dimenticare il pop anni '80. E Paola e Chiara. Guarda la fotogallery
  • Melodia e pop elettronico anni '80. Dall'Inghilterra la musica italiana viene vista così. Con un articolo che tenta di sintetizzare 50 anni di storia della musica, il Guardian elenca le dieci canzoni che bisogna ascoltare per conoscere la nostra musica - L'articolo del Guardian
  • Come prima scelta il quotidiano inglese punta su Fabrizio De Andrè con La Guerra di Piero. "Ha guidato una nuova onda di cantautori più cupi e politici, portando anarchismo e pacifiscmo nelle classifiche" - Ascolta la canzone
  • Non poteva mancare Adriano Celentano con quella che forse è la sua canzone più famosa oltre manica: Prisencolinensinainciusol. Il gramlò finto inglese per il Guardian è irrestitibile e viene paragonato al Bob Dylan degli anni '80 - Ascolta la canzone
  • Non poteva mancare il Progressive Rock, che in Italia ha trovato alcuni degli esponenti più importanti, dagli Area agli Osanna. Ma per celebrare questo periodo il Guardian sceglie i Goblin con la colonna sonora di Profondo Rosso - Ascolto la canzone
  • Benché sia praticamente quasi del tutto sconosciuto in Gran Bretagna il Guardian mette nella top ten anche una canzone di Battisti, Ancora tu. "Una fusione tra prog e disco con una ballata puramente emotiva" scrive il quotidiano inglese - Ascolta la canzone
  • Anche se il suo volto vi dice poco, Giorgio Moroder è uno dei musiciti italiani più amati al mondo. Vincitore di tre Oscar per le canzoni di Top Gun, Fuga di Mezzanotte e Flashdance, viene celebrato dal Guardian con 'From Here to Eternity' - Ascolta la canzone
  • Con Moroder si apre la grande epoca del synth-pop anni '80. Secondo il Guardian gruppi come i Pet Shop Bosy sarebbero stati ispirati da canzoni come The Night della milanese Valerie Dore - Ascolta la canzone
  • Secondo il Guardian gli anni '80 sono il regno di cantanti come Spagna e Sabrina Salerno, capaci di imporsi nel mercato britannico. Sintesi di quest'epoca, per il giornale inglese è Ussr di Eddy Huntington - Ascolta la canzone
  • Gli anni novanta vedono il trionfo di personaggi come Eros Ramazzotti e Laura Pausini, che, scrive il Guardian "fanno sembrare Celine Dion come Patti Smith". Per il giornale sono più frizzanti Paola e Chiara - Ascolta la canzone
  • Il viaggio si conclude con Simone Cristicchi e la sua Studentessa Universitaria. Una canzone, scrive il Guardian, che mescola l'indie rock regionale, l'hip hop con il più tradizionale pop rock - Ascolta la canzone