L'haute couture contro la "legge bavaglio"

La maison Gattinoni punta sull'etno-chic per la nuova collezione autunno-inverno. Tra i 42 capi, sfilati nella sfarzosa cornice romana di Palazzo Pallavicini, anche l'abito-stampa con tanto di bavaglio sulla bocca della modella. Un inno alla libertà d'informazione, disegnato da Guillermo Mariotto. GUARDA LA GALLERY
  • La maison Gattinoni sifla contro il ddl intercettazioni. Il capo inneggia alla libertà di stampa soprattutto per via del bavaglio messo sulla bocca della modella - No alla legge bavaglio: guarda lo speciale
  • Nella settimana della moda capitolina la storica maison romana ha presentato la nuova collezione autunno-inverno nella sfarzosa cornice del Casino dell'Aurora di Palazzo Pallavicini - Guarda il servizio
  • Guillermo Mariotto, designer della casa romana, ha pensato a una donna multietnica che ama i tessuti sperimentali lavorati con oro zecchino e platino, le sete del Rajasthan e i ricami sfarzosi - No alla legge bavaglio: guarda lo speciale
  • Tra i 42 capi della collezione non poteva mancare la "gattinonata" o abito provocatorio, col quale Mariotto realizza il suo "gusto di comunicare con i vestiti" - Guarda il servizio
  • Questa volta il messaggio è stato veicolato attraverso l'abito-stampa, sontuoso abito da sposa con impresse scritte da quotidiano e con tanto di velo - No alla legge bavaglio: guarda lo speciale
  • L'abito è stato disegnato da Guillermo Mariotto, per protestare contro il ddl intercettazioni - Guarda il servizio
  • L'abito-stampa sfila sulla passerella finale - Guarda il servizio
  • Al termine della sfilata, Guillermo Mariotto riceve l'applauso della platea, mentre libera simbolicamente la modella dal bavaglio - No alla legge bavaglio: guarda lo speciale