Panahi inizia lo sciopero della fame. Juliette Binoche scoppia in lacrime

Il cineasta iraniano arrestato a Teheran lo scorso marzo inizia la protesta. La notizia irrompe al festival di Cannes durante la conferenza stampa di Kiarosmati e Binoche per presentare la pellicola "Copia conforme"
  • Juliette Binoche non riesce a trattenere le lacrime alla notizia che il cineasta iraniano Jafar Panahi ha iniziato lo sciopero della fame
  • La notizia dell'estrema forma di protesta di Panahi irrompe al festival di Cannes durante la conferenza stampa di Abbas Kiarosmati e Juliette Binoche per la presentazione della pellicola Copia conforme
  • Il regista iraniano Jafar Panahi, già vincitore del Leone d'oro a Venezia con il film Il Cerchio e una delle voci più critiche del presidente Mahmud Ahmadinejad. Ira, l'album della protesta
  • Il cineasta iraniano Abbas Kiarostami lancia un appello in difesa del collega arrestato nel mese di marzo: "Non si può restare indifferenti di fronte a una tale mobilitazione che richiede una risposta e poi comunque il fatto che un cineasta sia imprigionato o ritengo una cosa davvero intollerabile"
  • Juliette Binoche scoppia in lacrime durante la conferenza stampa del Festival di Cannes