Addio Alda Merini, la poetessa dalla doppia anima

Nei suo versi cantava la follia, l'amore, l'erotismo. Nata a Milano nel giorno di primavera del 1931, fu più volte internata in manicomio. Napolitano: scompare una voce poetica limpida e ispirata. Dario Fo: l'avevo segnalata peril Nobel