La dark Lady Rachel Weisz apre l'edizione 2017 del Noir in Festival

Inserire immagine

Sarà l'attesa anteprima italiana di Mia cugina Rachele con una formidabile Rachel Weisz ad aprire la selezione internazionale del Noir in Festival lunedì 4 dicembre all'Anteo Palazzo del Cinema di Milano

La regia è di Roger Michell (Notting Hill) mentre "sulla scena" troviamo una straordinaria coppia di protagonisti come Rachel Weisz e Sam Claflin (Hunger Games), affiancati dal nostro Pierfrancesco Favino e da Iain Glen (Il Trono di Spade). Il film è stato definito dal severo critico del "Guardian" Peter Bradshaw "un meraviglioso incrocio tra Il talento di mr. Ripley e Via dalla pazza folla": del primo ha l'ambiguità in perfetto stile noir, del secondo la magnifica ambientazione d'epoca e un'eroina forse malefica e terribilmente seducente.

 

Non è un caso che Rachel Weisz avesse cercato a lungo di comprare i diritti del remake dopo il romanzo di Daphne du Maurier e il film del 1952 di Henry Koster con Olivia De Havilland e Richard Burton. Ma i curiosi intrecci non finiscono qui: la sorella di Olivia, Jane Fontane, era stata Rebecca nell'omonimo film di Hitchcock, che a sua volta ha tratto dai romanzi della du Maurier, una delle regine della suspense più amate dal cinema con oltre 10 trasposizioni cinematografiche tratte dalle sue opere, Gli Uccelli, capolavoro omaggiato quest'anno dal Noir in Festival grazie alla splendida immagine realizzata da Alessandro Baronciani.

 

"Dobbiamo alla splendida collaborazione con 20th Century Fox" - dice Giorgio Gosetti - "se il festival si illumina fin dall'inizio con un grande film che riannoda la migliore tradizione del genere con il gusto contemporaneo. Del resto nello stesso spirito accompagniamo in sala da questa settimana un altro film Fox da noi molto amato come Assassinio sull'Orient Express