When We Rise, la colonna sonora del movimento LGBT

canzoni lgbt
Lady Gaga nel video di Born This Way, canzone adottata come inno dalla comunità LGBT

Dal 3 ottobre ogni martedì alle 21.15 su Sky Cinema Uno va in onda la miniserie sulle battaglie del movimento per i diritti LGBT: ecco le canzoni che sono diventate il simbolo della comunità gay, da Gloria Gaynour ad Ariana Grande.

 

WHEN WE RISE, LA STORIA DEL MOVIMENTO LGBT

A partire dal 3 ottobre, ogni martedì alle 21.15 su Sky Cinema Uno parte l’appuntamento speciale con When We Rise, miniserie in quattro parti dedicata alle lotte del movimento per il riconoscimento dei diritti LGBT. Creata da Dustin Lance Black (premio Oscar per la sceneggiatura di Milk) e prodotta dal regista Gus van Sant, vede tra i membri del cast divi come Guy Pearce, Mary Louise Parker, Michael K. Williams e Whoopi Goldberg.

When We Rise racconterà la vita dell’attivista Cleve Jones, interpretato da Pearce, le cui vicissitudini si andranno a intrecciare con quelle del movimento LGBT, in un racconto corale che spazia attraverso i decenni, dalla liberazione sessuale della San Francisco degli anni ’70 fino al riconoscimento dei matrimoni gay da parte della Corte Suprema.

In prima visione tv su Sky Cinema Uno, tutti gli episodi di When We Rise saranno anche disponibili a partire dal 3 ottobre su Sky Go e Sky On Demand. In attesa di tuffarsi nella Storia, ecco le canzoni che nel corso dei decenni sono diventati dei veri e propri inni del movimento LGBT: le prime risalgono alla fine degli anni ’70, quando la comunità gay cominciava ad affermarsi in tutta la sua potenza, mentre le ultime sono hit recenti di popstar come Lady Gaga e Ariana Grande.

 

LE CANZONI DEL MOVIMENTO LGBT

Gloria Gaynor - I Will Survive (1978)

Ormai un grande classico, questo pezzo di Gloria Gaynor è stato subito adottato dalla comunità LGBT, anche per proclamare che i suoi appartenenti riusciranno a sopravvivere a qualsiasi difficoltà.

 

 

Village People - Y.M.C.A. (1978)

Ormai scivolato nel cliché al limite della parodia, questo supercult dei Village People rimane però ancora oggi uno degli inni gay più conosciuti e soprattutto ballati al mondo.

 

 

Sister Sledge - We Are Family (1979)

Sebbene non fosse necessariamente quello il significato della canzone, il pezzo delle quattro sorelle Sledge ha assunto nel tempo un significato ben preciso agli occhi della comunità LGBT: siamo tutti una grande famiglia.

 

 

Diana Ross - I’m Coming Out (1980)

Nile Rodgers e Bernard Edwards degli Chic hanno scritto questa canzone, il cui titolo è già di per sé piuttosto indicativo, apposta per i fan omosessuali di Diana Ross, dopo avere visto tre transessuali vestiti come lei in una discoteca.

 

 

Frankie Goes to Hollywood - Relax (1983)

Canzone che all'epoca fece scandalo a causa di un testo ricco di riferimenti sessuali, diventato in breve una hit mondiale, oltre che un tormentone nella comunità gay.

 

 

Queen - I Want to Break Free (1984)

Forse anche per merito di un video passato alla storia, in cui tutta la band si veste in abiti femminili, questo pezzo dei Queen è diventato un vero e proprio inno liberatorio.

 

 

Cyndi Lauper - True Colors (1986)

 

Da sempre vicina alla comunità LGBT, per quanto non avesse scritto la canzone con questa intenzione Cindi Lauper fu ben contenta che questa fosse stata adottata come “inno” da gay e lesbiche di mezzo mondo.

 

 

Madonna - Vogue (1990)

Canzone tratta dalla colonna sonora del film Dick Tracy, che per le atmosfere e le sonorità si ispirò alla scena clubbing gay.

 

 

George Michael - Freedom! (1990)

All’epoca George Michael asserì che la canzone sarebbe stata un grido di gioia per essersi liberato dalla sua vecchia casa discografica, ma anche alla luce del suo successivo coming out prevale l’ipotesi di un invito ad affermare liberamente la propria identità.

 

 

k.d. lang - Constant Craving (1992)

k.d. lang, “fresca” di coming out, riesce a far diventare il suo pezzo una hit internazionale anche grazie al sostegno della comunità LGBT, di cui è da sempre sostenitrice.

 

 

Pet Shop Boys - New York City Boy (1999)

Difficile scegliere per questo elenco una sola canzone dei Pet Shop Boys, da sempre beniamini della comunità LGBT, ma di sicuro questo loro pezzo rimane uno dei più significativi in questo senso.

 

 

Lady Gaga - Born This Way (2011)

Senza troppi giri di parole, Lady Gaga compone un inno alla libertà di essere se stessi, anche da un punto di vista sessuale. Ed è subito cult.

 

 

Ariana Grande - Break Free (2014)

Chiude la lista questa canzone scritta da Ariana Grande, che ha numerosissimi fan nella comunità LGBT, assieme al producer Zedd.