Vita Spericolata dell'ex rallista "Ballerino"

Inserire immagine

Veloce come il vento di Matteo Rovere è, dopo Lo chiamavano Jeeg Robot, un altro film che reinventa un genere poco frequentato. Tratto dalla storia vera di Carlo Capone. Ritmo narrativo, regia, interpretazioni e realismo: ecco i tanti motivi per vederlo.
LEGGI LA RECENSIONE COMPLETA SU CAVE VISIONI IL BLOG DI MAURIZIO CAVERZAN