Tutte le nomination per gli European Film Awards 2017

Locandina degli EFA
Locandina degli EFA (Immagine Facebook: European Film Awards)

Nessun italiano in corsa. Per il miglior film ci sono "120 battiti al minuto", "Loveless", "On body and soul", "L'altro volto della speranza" e "The square"

Sono state annunciate le nomination per la 30esima edizione degli European Film Awards, gli Oscar del cinema europeo che si svolgeranno il prossimo 9 dicembre a Berlino. I titoli e gli artisti in corsa sono stati comunicati nell'ambito del Festival del cinema europeo di Siviglia, città che ospiterà l'evento il prossimo anno. Niente da fare per gli italiani: tra le 51 opere selezionabili c'erano 'A Ciambra', 'Fortunata', 'Indivisibili' e 'Rosso Istanbul', ma nessuna è riuscita ad entrare nelle cinquine più importanti.

Film e registi

In lizza per il titolo di Miglior Film ci sono "120 battiti al minuto" (Francia), "Loveless" (Russia), il vincitore dell'Orso d'oro a Berlino "On body and soul" (Ungheria), "L’altro volto della speranza" (Germania) e il vincitore della Palma d’oro "The Square" (Svezia). Nella cinquina dei migliori registi ci sono invece Ildikó Enyedi per "On body and soul"; Aki Kaurismäki per "L’altro volto della speranza", Yorgos Lanthimos "The killing of a sacred deer", Ruben Östlund per "The Square" e Andrey Zvyagintsev per "Loveless".

Attori

Sfida all'ultimo voto anche sul fronte delle interpretazioni. Le cinque attrici che si contenderanno il titolo di Miglior interprete femminile sono Paula Beer (Frantz), Juliette Binoche (Bright sunshine in), Alexandra Borbély (On body and soul), Isabelle Huppert (Happy end) e Florence Pugh (Lady Macbeth). Sul fronte, maschile, la sfida sarà tra Claes Bang (The square), Colin Farrell (The killing of a sacred deer), Josef Hader (Stefan Zweig: Farewell to Europe), Nahuel Pérez Biscayart (120 battiti al minuto) e Jean-Louis Trintignant (Happy end).

Commedie e documentari

I contendenti al titolo di miglior commedia sono "Un re allo sbando" (Belgio), "The square" (Svezia), "Vincent" (Francia) , "Welcome to Germany" (Germania). Infine il Miglior Documentario, che lo scorso anno era andato a "Fuocoammare" di Gianfranco Rosi, sarà scelto tra "Austerlitz" (Germania),  "Communion" (Polonia), "La chana" (Spagna), "Stranger in Paradise" (Paesi Bassi) e "The good postman" (Finlandia).

TAG: