Auguri a Matthew McConaughey: l'attore premio Oscar compie 48 anni

L'attore è considerato fra i più affascinanti e influenti di Hollywood (Getty Images)
3' di lettura

Il 4 novembre compie gli anni uno degli incontrastati sex symbol del cinema. Dagli esordi in "ED tv" a "Interstellar", ecco le principali tappe della carriera dell'affascinante star di Hollywood

Dopo essersi fatto un nome come protagonista di numerose commedie romantiche negli anni Duemila, Matthew McConaughey è arrivato al vertice della carriera aggiudicandosi l'Oscar nel 2014 come miglior attore protagonista in "Dallas Buyers Club". Da sempre fra i favoriti del pubblico femminile, l'attore è stato spesso inserito fra le celebrità più sexy del mondo.

Le origini

Texano di origini irlandesi, Matthew McConaughey nasce il 4 novembre 1969 a Uvalde, ultimo di tre figli. Il giovane Matt cresce a Longview, a est di Dallas; suo padre era stato un giocatore di football della Nfl e anche McConaughey si distingue negli anni del liceo per le sue doti atletiche. Dopo il diploma e un corso di cinema presso l'University of Texas, esordisce a 23 anni sul piccolo schermo in un episodio della serie "Misteri insoluti", per poi approdare sul grande schermo nel 1993 con il film "Fantasma per Amore".

L'affermazione nella commedia

E' sotto la regia di Ron Howard che McConaughey acquista maggiore visibilità, come protagonista di "ED tv". Presentata fuori concorso al Festival di Cannes del 1999, la pellicola riscuote un buon successo di critica. Il film, incentrato sul nascente mondo dei reality show, farà da apripista per una sequenza di commedie romantiche di successo, fra cui "Prima o poi mi sposo" (2001), "Come farsi lasciare in 10 giorni" (2003), "A casa con i suoi" (2006) e "La rivolta delle ex" (2009). Nel 2005 arriva la consacrazione come sex symbol con la rivista Peolple che lo colloca in cima alla lista degli uomini viventi più sexy del pianeta.

L'Oscar e i recenti successi

Dopo le commedie romantiche assieme a Jennifer Lopez e Kate Hudson, l'attore recita anche al fianco di Penélope Cruz (una delle ex fiamme di McConaughey) nell'avventura "Sahara" (2005) e nella pellicola d'azione demenziale "Tropic Thunder", diretto da Ben Stiller. Nel 2011 è il regista William Friedkin a dirigerlo in un ruolo più intenso: il sicario protagonista di "Killer Joe". Nel 2012, dopo varie storie con grandi attrici di Hollwood come Sandra Bullock e Ashley Judd, sposa la modella brasiliana Camila Alves, dalla quale aveva già avuto due figli nel 2008 e 2010. L'ultimo figlio della coppia nascerà nel dicembre dello stesso anno. L'apice della carriera arriva di lì a poco, quando l'interpretazione in "Dallas Buyers Club" (2013) vale all'attore il maggior riconoscimento al Festival di Roma, ai Golden Globe e, soprattutto, l'assegnazione dell'Oscar. A stretto giro, McConaughey compare in altri due successi al botteghino: "The Wolf of Wall Street" di Martin Scorsese (2014) nel film "Interstellar" di Christopher Nolan come protagonista. Sempre nel 2014 torna al piccolo schermo vestendo i panni del detective Rust Cohle nella prima stagione della serie cult True Detective, incoronata unanimamente da pubblico e critica. L'ultima interpretazione di successo è quella che McConaughey offre nei panni di Kenny Wells in "Gold – La grande truffa" (2016), ruolo che gli imporrà un make up che metterà a dura prova la sua bellezza.

Leggi tutto
Prossimo articolo

le ultime notizie di skytg24