Serie tv, su Sky Atlantic arriva "The Deuce – La via del porno"

James Franco intepreta il doppio ruolo dei gemelli Vincent e Frankie Martino (foto HBO)
3' di lettura

La serie della Hbo sarà trasmessa da martedì 24 ottobre alle 21.15: otto puntante racconteranno la nascita dell'industria pornografica nella New York degli anni Settanta. LO SPECIALE DI SKY ATLANTIC

È una delle serie più attese della stagione televisiva: “The Deuce – La via del porno”, sbarca da martedì 24 ottobre alle 21.15 su Sky Atlantic HD e Sky On Demand. La serie, targata HBO, racconta della nascita dell'industria pornografica nella New York degli anni Settanta.

La serie

Firmata dai due creatori di "The Wire", David Simon e George Pelecanos, la nuova serie da 8 episodi è interpretata da un cast stellare, che comprende due attori candidati al premio Oscar, James Franco e Maggie Gyllenhaal. Franco, che ha anche diretto due episodi della serie, intepreta il doppio ruolo di Vincent e Frankie Martino, due fratelli gemelli che dal loro bar si ritrovano a lavorare per la mafia italo-americana nell’area di Times Square. Tra i clienti che ogni sera si riuniscono intorno al loro bancone c'è Eileen "Candy" Merrell, una madre single e sex worker professionista che rimane folgorata dalle potenzialità dell’industria del porno. Il personaggio, interpretato da Gyllenhaal, si ispira a due donne: una ragazza di nome Candy, che lavorava nel bar di Vincent Martino, anch’egli realmente esistito sebbene con altro nome, in seguito diventata attrice porno, e l’attrice, regista e produttrice pornografica Candida Royalle, diventata famosa per avere inventato i film a luci rosse pensati appositamente per le donne.

L'ispirazione a Scorsese

Reduce da un enorme successo di pubblico e di critica negli Stati Uniti, la serie è stata definita "vivace, inesorabilmente interessante" dal New York Times. "The Deuce" racconta della nascita della pornografia negli Stati Uniti: un'industria creata con la volontà di ripulire Time Square dalla diffusione della prostituzione, dell’Hiv e del traffico di cocaina. Il filo narrativo evolve su scene di sesso, crimine, violenza e, ovviamente, enormi giri di denaro. "L'intenzione è che, quando qualcuno guarda il nostro spettacolo, si senta in uno di quei film che sono stati girati nel 1971 e sono stati dimenticati per essere riscoperti solo adesso", ha detto Pelecanos all’Entertainment Weekly. Il personaggio di Sandra Washington, la reporter interpretata da Natalie Paul che indaga sull'industria pornografica di Times Square, ad esempio, prende spunto da Gail Sheehy, scrittrice del New York Magazine che aveva pubblicato una serie di articoli innovativi sull’argomento raccolti nel volume "The Hustling". Il libro, diventato poi un film, è una delle grandi fonti di ispirazione di "The Deuce", così come diverse pellicole dirette da Martin Scorsese come "Taxi Driver" e "Meen Streets".

Il resto del cast

The Deuce, attraverso scenografie, costumi e musica degli anni ‘70/’80, cattura l’atmosfera intrigante della New York di quel periodo. A rendere ancora più attraente la serie della Hbo c'è anche una collaborazione di tre celebri autori di crime story statunitensi, come Richard Price, Megan Abbot e Lisa Lutz. Infine il cast che comprende attori e attrici già resi famosi da fortunati film per il cinema e serie televisive: Gary Carr ("Downtown Abbey"), Margarita Levieva ("Diario di una teenager"), Lawrence Gilliard Jr. ("The Walking dead"), Chris Bauer ("True Blood"), Chris Coy ("Banshee – La città del male") e Michael Rispoli ("I Soprano"). Ma anche guest star come Zoe Kazan ("The Big Sick"), Ralph Macchio ("Karate Kid") e Cliff Smith ("8 Mile").

Leggi tutto
Prossimo articolo

le ultime notizie di skytg24