Crolla la scenografia: Marilyn Manson ricoverato in ospedale

Il cantante è stato travolto da una struttura di metallo su cui stava cercando di arrampicarsi durante un concerto a New York. Al momento sta ricevendo cure mediche, ma non si conosce la gravità delle sue condizioni

Il cantante Marilyn Manson è stato travolto da parte della scenografia del palco su cui si stava esibendo ieri sera, 30 settembre, a New York. L’allestimento, due grandi pistole montate su una struttura di metallo, è crollato addosso a Manson, ora ricoverato in ospedale. Non si conosce, al momento, la gravità delle sue condizioni.

Manson si stava arrampicando sulla struttura

Celebre e controverso frontman dell’omonima band alternative metal, Marilyn Manson si stava esibendo sul palco del Manhattan Center Hammerstein Ballroom di New York per una tappa del suo tour mondiale (atteso a Torino il prossimo 22 novembre). Secondo quanto riportano diversi media, il cantante, 48 anni, mentre si stava esibendo in una cover degli Eurytmics, "Sweet Dreams”, avrebbe cercato di arrampicarsi sulla struttura di metallo, quando la scenografia è crollata, travolgendolo. La scena è stata immortalata da un video postato poi da uno spettatore su Twitter. Nel video si vedono anche gli uomini dello staff che salgono immediatamente sul palco e sollevano l'impalcatura crollata liberando l'artista.

Sta ricevendo cure mediche

L’ex marito di Dita von Teese sarebbe stato portato via in barella e ricoverato in ospedale, mentre lo spettacolo è stato sospeso. In un comunicato stampa diffuso dopo l'incidente si spiega soltanto: "Manson è stato vittima di un incidente verso la fine del suo concerto a New York. Sta ricevendo cure mediche in ospedale”, ma non si forniscono dettagli sulle sue condizioni.

TAG: