"Avatar", James Cameron inizia le riprese dei sequel

James Cameron (Getty Images)
2' di lettura

Con un budget da un miliardo di dollari, il regista ha avviato i lavori per la prima pellicola di quella che dovrebbe diventare una tetralogia: l'arrivo nelle sale americane è previsto il 18 dicembre 2020

Dopo 8 anni dalla pellicola iniziale, James Cameron torna ad occuparsi non di uno, ma di ben quattro sequel di "Avatar". Grazie a un budget da 1 miliardo di dollari il regista ha rimesso infatti mano alla macchina da presa, iniziando le riprese per il primo dei quattro nuovi film, che arriverà nei cinema americani il 18 dicembre 2020. Nel complesso si tratterà di una tetralogia ambientata ancora sul pianeta Pandora, girata interamente in 3D.

Il primo ciak

James Cameron ha avviato le riprese dei sequel del suo film di fantascienza da record uscito nel 2009 a Manhattan Beach in California. Le pellicole saranno girate in successione e costituiranno la più costosa produzione di sempre nel suo genere, anche più dei tre lungometraggi dedicati a "Il Signore degli Anelli" di Peter Jackson.

Una lunga pausa

Secondo quanto riporta "Nme", dopo l'uscita di quello che per ora viene chiamato solo "Avatar 2", prevista per dicembre 2020, il secondo sequel sarà nelle sale il 17 dicembre del 2021, il terzo il 20 dicembre del 2024 e l’ultimo il 19 dicembre del 2025. Il processo dunque dovrebbe essere completato in 8 anni. E, sempre riguardo alle tempistiche, Cameron lo scorso maggio si era pronunciato anche sul lungo intervallo trascorso tra il primissimo "Avatar" e il secondo, ricordando che anche tra il primo "Terminator" e il secondo erano passati sette anni, così come tra "Alien" e "Aliens".

Leggi tutto
Prossimo articolo

le ultime notizie di skytg24