Regno Unito, la sfida tra musei va in scena su Twitter

Un tweet del Natural History Museum.
3' di lettura

Chi ha la mostra migliore? E chi vincerebbe nel conflitto tra un tirannosauro e un robot? La risposta arriva dal Science Museum e dal Natural History Museum di Londra, che hanno battagliato a colpi di 140 caratteri per dimostrare la propria superiorità

Meglio il Museo della Scienza di Londra o quello di Storia Naturale? Parte da qui la battaglia via Twitter che ha visto sfidarsi sul sito di microblogging due dei più prestigiosi musei londinesi. Le armi utilizzate? I pezzi esposti nelle relative gallerie. Per mostrare alla Rete quello che ognuno di loro ha da offrire al pubblico.

Come è iniziata?

La competizione artistica e culturale, risultata divertente e pure istruttiva a detta degli utenti, ha preso il via dall’innocente tweet firmato da @bednarz che chiedeva online quale delle due realtà avesse di meglio da offrire:  "Chi vincerebbe in una battaglia tra gli staff del Science Museum e del Natural History Museum, quali esposizioni vi aiuterebbero a vincere?". Le risposte non si sono fatte attendere: la prima stoccata arriva dal Museo di storia naturale secondo cui contro i dinosauri ospitati nelle sue sale non c’è partita. Ma il Museo della scienza tira fuori il carico da 90 e controbatte con i robot, il celebre caccia britannico della Seconda guerra mondiale, lo Spitfire, e antiche pozioni letali.

Dinosauri Vs. Robot 

Il tweet originario ha conquistato oltre 1.300 Like ed è stato retweettato più di 730 volte, dando vita a quella che un utente definisce una “guerra educativa”. I dinosauri non bastano? C’è il pesce vampiro. Mentre dall’altra parte lo Science Museum contrattacca con la foto di un “merman”, una specie di tritone dalle sembianze mostruose. E via con il fossile di una blatta mutante, le eruzioni dei vulcani e i tirannosauri, a cui si contrappongono le tecnologie più sofisticate per tenere a bada le eruzioni, appunto, la prima paletta schiacciamosche, una carabina dell’Ottocento. E se il Museo di Storia Naturale ha i dinosauri, quelle della Scienza è in grado di stamparli in 3D.

Fra draghi, balene e GPS

Il Natural History Museum prova, poi, ad accaparrarsi il pubblico con un tweet molto pop: fra le creature esposte nelle sue sale ci sono anche gli antenati dei Draghi che si vedono nella serie tv Il trono di Spade, ma lo Science Museum nel giro di 140 caratteri manda al tappeto anche questa stoccata.

Mentre sulle balene, i due concorrenti trovano un punto di incontro: se da una parte uno espone un enorme scheletro di un esemplare estinto, dall’altra c’è chi sottolinea che è grazie ai satelliti GPS che è possibile monitorare i movimenti dei cetacei oggi.

L’entusiasmo della Rete 

Dopo due giorni di battibecchi culturali, i musei, che si trovano a breve distanza fra loro a Londra, hanno concluso la loro battaglia in salsa social. E continueranno a tenere informato il pubblico sulle loro esposizioni grazie all’app dedicata che ognuna delle due realtà museali offre agli utenti (qui l’app del Museo della Scienza, qui l’app del Museo di Storia Naturale), proponendo tour virtuali, giochi online e molto altro.

Intanto la Rete ha seguito il botta e risposta con entusiasmo ed ironia, elogiando l’insolita trovata pubblicitaria usata dai due musei.

Leggi tutto
Prossimo articolo

le ultime notizie di skytg24