I Clooney hanno accolto un profugo iracheno: “Ora va all’università”

Inserire immagine

L’attore e la moglie Amal Alamuddin hanno accolto un giovane della minoranza yazida scampato a un attacco dei miliziani dell’Isis a Mosul: “È arrivato in America, ha superato i controlli e gli abbiamo detto: ‘Ti proteggiamo noi’”

Pochi giorni fa hanno incantato i fotografi sul red carpet del Festival del Cinema di Venezia e, oggi, tornano a far parlare di sé. La coppia George Clooney e Amal Alamuddin, nota da anni per l’impegno umanitario, ha rivelato a Hollywood Reporter che da qualche tempo ospita un rifugiato iracheno appartenente alla minoranza yazida in una loro casa in Kentucky.

“Ti proteggiamo noi”

Clooney ha raccontato che il ragazzo, che studia alla University of Chicago, è in una casa ad Augusta: “Era su un autobus a Mosul quando combattenti dell’Isis hanno sparato all’autista e hanno detto: ‘Spareremo a chiunque voglia andare all'università’”. L’attore racconta che, dopo essere sopravvissuto, il giovane è arrivato in America dove ha superato tutti i controlli: “A quel punto gli abbiamo detto: ‘Ti proteggiamo noi. Vuoi studiare e andare avanti? Possiamo fartelo fare’”.


Leggi anche:
  • Il corriere non crede alla sua identità: Madonna si sfoga su Twitter
  • Elisa, festa live per i vent’anni di carriera. FOTOSTORIA
  • Venezia 2017, Paolo Nespoli stella del cinema in diretta dallo Spazio
  • Il Ceo di Deutsche Bank: i robot sostituiranno i bancari
  • Papa Francesco in Colombia, sesto viaggio apostolico del 2017. FOTO
  • TAG: