Addio a Mireille Darc, attrice francese fu compagna di Alain Delon

Mireille Darc
Francia, morta attrice Mireille Darc (foto di repertorio, Getty Images)

Stella del cinema degli anni '70, aveva 79 anni. Al fianco dell'eterno sex symbol, che la definì "la donna della mia vita", girò 13 film. Era malata da tempo 

Si è spenta nella notte l'attrice francese Mireille Darc. Aveva 79 anni ed era da tempo malata. La Darc era divenuta famosa per il suo talento e la sua bellezza tra gli anni '60 e '70, grazie ai suoi ruoli in film noir e polizieschi. Inoltre, a far parlare di lei è stato anche il suo legame professionale e sentimentale, durato 12 anni, con Alain Delon. I suoi problemi di salute iniziarono dopo un incidente automobilistico, che la costrinse a subire un complicato intervento al cuore. Negli ultimi anni era stata colpita da diversi ictus. A dare notizia del decesso sono state fonti vicine alla famiglia, riprese da "Tageblatt".

 

Gli esordi e la carriera cinematografica

Mireille Darc è nata a Tolone il 15 maggio 1938, dove ha frequentato il conservatorio, prima di diventare modella a Parigi. Dopo un primo ruolo di rilievo in "I tre affari del signor Duval" del 1963, il salto di qualità arriva nel 1965 con Georges Lautner che la dirige in "Galia": in questa pellicola, grazie a un ruolo drammatico da protagonista, l'attrice riesce a farsi notare. Il suo volto convince registi di noir e polizieschi come Denys de La Patellière, che ne fanno un'icona del genere, come dimostra il suo ruolo in "Rififi internazionale". Tuttavia anche registi del calibro di Jean-Luc Godard restano affascinati dal suo charme e la coinvolgono in film come "Weekend, un uomo e una donna dal sabato alla domenica" del 1967. Grazie a un lungo vestito nero con una vertiginosa scollatura sulla schiena, indossato in "Le grand blond avec une chaussure" (1972) di Yves Robert, negli anni '70 Mireille Darc conquista a tutti gli effetti il ruolo di sex symbol.

 

Il legame con Alain Delon

Ma il vero anno di svolta per Mireille Darc è il 1969, momento in cui incontra Alain Delon. I due attori erano impegnati sul set di "Addio Jeff" di Jean Herman. Da quel momento tra i due inizia una relazione durata 12 anni, un sodalizio che estende il suo dominio dal set alla vita privata, e viceversa. Con Delon, Darc interpreta 13 film tra cui "Borsalino" (1970), "Borsalino&Co" (1974), "Esecutore oltre la legge" (1974) e "Per la pelle di un poliziotto" (1981). La Darc, che non poteva avere figli, si affezionò molto a Anthony Delon, figlio del suo compagno, avuto dalla moglie Nathalie da cui si era da poco separato. Dopo la fine della storia con Delon, Darc si lega al giornalista e scrittore Pierre Barret dal 1983 al 1988, anno della sua scomparsa. Giunge all'altare con l'architetto Pascal Desprez nel 2002. La sua carriera subì un brusco stop negli anni '80 a causa di un grave incidente automobilistico. Negli anni '90 la Darc lavora per lo più per la Tv, sia in veste di regista che di interprete.

TAG: