Luciano Ligabue ricomincia da Rimini: riparte il tour "Made in Italy"

3' di lettura

Dopo lo stop annunciato dal cantante via social a febbraio sono state annunciate le prossime date fino a novembre. I biglietti comprati in precedenza saranno validi. La prima tappa sarà al 105 Stadium

Luciano Ligabue è pronto a salire di nuovo sul palco. Lunedì 4 settembre al 105 stadium di Rimini si terrà il primo concerto della seconda parte del "Made in Italy - Palasport 2017", interrotto a causa di problemi di salute del cantante emiliano. Le date annunciate sono tutte a recupero di quelle cancellate: i biglietti precedentemente acquistati restano validi per le nuove date corrispondenti.

Le date della prima parte del tour

I fan di Ligabue potranno seguire il proprio idolo lungo questo calendario: si inizia il 4 settembre al 105 Stadium di Rimini (recupero del concerto del 10 aprile); il 6 settembre si passa al Pala Resega di Lugano (recupero del 12 maggio), mentre l'8 e il 9 settembre il rocker si esibirà al Mediolanum Forum di Assago di Milano (recupero del 4 e 5 aprile). Il 12, 13, 15, 16 e 18 settembre Ligabue sarà al Palalottomatica di Roma, per recuperare i concerti del 12 e 13 aprile, e del 19, 20, 21 maggio. Il 20 settembre sarà il momento del Pala Florio di Bari (recupero della data del 23 maggio), mentre il 22 e 23 settembre Ligabue si esibirà al Nelson Mandela Forum di Firenze (recupero delle date del 22 e 23 marzo). Il 25 e il 26 settembre sarà al 105 Stadium di Genova (recupero del 25 e 26 marzo). Il 28 settembre l'artista e il suo gruppo saranno al Pala Bigi di Reggio Emilia (recupero del 27 aprile).

Ancora date a ottobre e novembre

Il tour continuerà anche per tutto ottobre, toccando città di tutta la Penisola: l'ultima data prevista è quella del 4 novembre, a Cagliari, dove si recupera il concerto originariamente previsto per il 26/05.

La band

Insieme a Ligabue, durante i concerti suoneranno gli stessi artisti che lo hanno aiutato a creare "Made in Italy": Luciano Luisi (tastiere, cori), Max Cottafavi (chitarre), Federico Poggipollini (chitarre elettriche, cori), Davide Pezzin (basso), Michael Urbano (batteria, percussioni), Massimo Greco (tromba e flicorno), Emiliano Vernizzi (sax tenore) e Corrado Terzi (sax baritono).

Lo stop forzato

Il tour era nato per promuovere l'undicesimo disco di inediti di Ligabue, "Made in Italy", accompagnando l'esecuzione dei nuovi brani con alcuni dei suoi più grandi cavalli di battaglia. Tuttavia il 3 febbraio scorso con un video su Facebook il cantante emiliano ha annunciato un rinvio di alcune date del tour a causa di un edema alle corde vocali. Inizialmente si pensava che lo stop dovesse interessare solo pochi concerti e, come annunciato dalla stessa organizzazione che sovrintende il tour, Ligabue è tornato ad esibirsi il 14 febbraio ad Acireale. Tuttavia il cantante si è sottoposto ad un'operazione alle corde vocali ad aprile, da cui è tornato in piena forma. Le nuove date annunciate coprono i concerti saltati fino a maggio 2017. Insieme all'annuncio delle nuove date, continua intanto a passare in radio il singolo "Ho fatto in tempo ad avere un futuro", quarto estratto dal ventesimo album della carriera di Ligabue.

Leggi tutto
Prossimo articolo