Morto lo scrittore Brian Aldiss, maestro della fantascienza

Brian Aldiss (foto dal profilo Twitter di Brian Aldiss)
2' di lettura

Aveva 92 anni. Dal suo racconto “Supertoys che durano tutta l'estate” è stato tratto il film di Steven Spielberg “Ai - Intelligenza artificiale”. Ma sono numerosi i libri che hanno lasciato il segno

È morto a 92 anni ad Oxford Brian Aldiss, noto scrittore di romanzi di fantascienza. Lo ha reso noto il suo agente letterario Curtis Brown. Un racconto breve di Aldiss, “Supertoys che durano tutta l'estate”, ha ispirato il film di Steven Spielberg “Ai - Intelligenza artificiale”.

 

Le opere di Brian Aldiss

Brian Aldiss  era nato il 19 agosto 1925 ad East Dereham, nella contea del Norfolk (Gran Bretagna). Nel corso della sua carriera ha scritto oltre 80 libri, ed è considerato uno dei maggiori esponenti della "New vave" della fantascienza britannica, assieme a J.G. Ballard. Tra le sue opere più note ci sono “Viaggio senza fine”, “Il lungo meriggio della Terra”, “Barbagrigia” e “La trilogia di Helliconia”. Dal suo racconto breve "Supertoys che durano tutta l'estate" è stato tratto il film “Ai – Intelligenza artificiale”. La pellicola, diretta da Steven Spielberg, è basata su un progetto di Stanley Kubrick, che per primo ebbe l’idea di adattare l’opera per il grande schermo.

 

I riconoscimenti

Per le sue opere Aldiss ha ricevuto due Hugo awards, un Nebula award e un John W.Campbell Memorial award, i riconoscimenti più importanti attribuiti nell’ambito della letteratura di fantascienza. L’autore ha inoltre ottenuto un dottorato onorario presso l’Università di Reading, il titolo di grand master dalla Science fiction and fantasy writers of America, ed è stato nominato ufficiale dell'Ordine dell'Impero Britannico dalla Regina Elisabetta II.

Leggi tutto
Prossimo articolo