Londra, Tom Hiddleston sarà Amleto a teatro

Tom Hiddleston alla premiere di "Only lovers left alive"
Tom Hiddleston alla premiere di "Only lovers left alive" (Getty Images)

L'attore, già Loki nei film di Thor della Marvel, sarà protagonista dell'allestimento diretto da Kenneth Branagh. L’opera andrà in scena dal primo al 23 settembre al al Jerwood Vanbrugh Theatre

Dividersi tra i cinecomic e il teatro classico non è impresa semplice, ma Tom Hiddleston sembra riuscirci benissimo. L’attore inglese, che presto tornerà ad interpretare Loki in "Thor: Ragnarok" è infatti pronto a calarsi nei panni di Amleto per un nuovo adattamento teatrale firmato da Kenneth Branagh, che nel corso della sua carriera ha portato sul grande schermo diversi testi di Shakespeare e che ad inizio carriera venne paragonato a Laurence Olivier.

Lo spettacolo

"Amleto" andrà in scena dal1°al 23 settembre al Jerwood Vanbrugh Theatre di Londra, teatro che conta solo 160 posti. La produzione servirà a raccogliere fondi per la Royal Academy of Dramatic Art (Rada), scuola in cui hanno studiato sia Hiddleston che Branagh. Vista la disponibilità e la programmazione limitata, i biglietti per lo show saranno assegnati con un sistema di selezione casuale. "Amleto è un personaggio che si presta ad innumerevoli interpretazioni. Kenneth ed io abbiamo parlato a lungo della possibilità di questo progetto, e ci sembrava fosse il momento adatto" ha spiegato Hiddleston. "Quest'opera fa sentire la sua voce nel nostro mondo instabile adesso più che mai e siamo orgogliosi di avere Tom Hiddleston nei panni di Amleto per la prima volta" ha ribattuto Branagh. I due avevano già lavorato insieme nel 2011 per "Thor", pellicola diretta dal regista nordirlandese che vedeva tra i protagonisti anche l’interprete 36enne.

Tra Hollywood e Shakespeare

Nonostante le sue ultime pellicole, "Cenerentola" e "Assassinio sull’Orient Express" si allontanino molto dal genere, Kenneth Branagh ha legato indissolubilmente il suo nome alle opere di William Shakespeare. Non solo le ha interpretate e dirette a teatro, ma ne ha anche firmato dei riusciti adattamenti cinematografici: grazie ad "Enrico V" (1989) ha ottenuto una candidatura all’Oscar come miglior regia e miglior attore protagonista, e ha successivamente diretto anche "Hamlet”" (1996), "Pene d’amor perdute" (2000) e "As you like it – Come vi piace" (2006). Attualmente Branagh è protagonista al cinema con "Dunkirk" di Christopher Nolan. Tom Hiddleston è invece reduce dal successo di "Kong: Skull Island" e della serie "The night manager", che gli è valso il Golden Globe come Miglior attore protagonista in un film tv o miniserie. Presto però l'attore  britannico tornerà al cinema con "Thor: Ragnarok", in cui vestirà i panni di Loki, fratello adottivo e nemesi del Dio del Tuono.

TAG: