È morto Sam Shepard, attore e drammaturgo

Sam Shepard (Foto: Getty Images)
2' di lettura

Era affetto da tempo da sclerosi laterale amiotrofica (SLA). Interprete di numerose pellicole di successo, aveva vinto anche il Premio Pulitzer nel 1979

Lutto nel mondo del cinema: è morto l'attore e drammaturgo Sam Shepard. Secondo quanto riporta Broadwayworld.com l'artista 73enne sarebbe scomparso il 30 luglio nella sua casa del Kentucky in seguito a complicazioni legate alla sclerosi laterale amiotrofica (SLA), malattia da cui era affetto da tempo.

Stella del cinema

Nato nell'Illinois nel 1943, Shepard muove i primi passi come attore e sceneggiatore a teatro, approdando al cinema nel 1978 con "I giorni del cielo" di Terrence Malick. Successivamente, grazie alla sua interpretazione nel film "Uomini veri" (The Right Stuff), ottiene una nomination all'Oscar come migliore attore non protagonista. Fanno parte della sua filmografia anche "Crimini del cuore" (1986) di Bruce Beresford, "Il rapporto Pelican" (1993) di Alan J. Pakula a fianco di Julia Roberts e Denzel Washington, "Codice: Swordfish" (2001) di Dominic Sena con John Travolta, e "Black Hawk Down" (2001) di Ridley Scott. Come sceneggiatore ha invece collaborato alla realizzazione di "Paris, Texas" di Wim Wenders (1984) e "Zabriskie Point" (1970) di Michelangelo Antonioni

Drammaturgo di successo

Drammaturgo prolifico e dallo stile spiccatamente moderno, ha ricevuto un premio Pulitzer nel 1979 con la commedia "Buried Child". Ben 11 delle 45 opere da lui firmate sono state premiate con gli Obie Awards, i premi più importanti della scena teatrale di Off Broadway: tra le più celebri ci sono "Curse of the Starving Class" del 1978, "True West" del 1980 e "A Lie of the Mind" del 1985. Legato all'attrice Mia Kirshner, ha avuto una lunga relazione con la cantante Patti Smith e con Jessica Lange, dalla quale ha avuto i due figli Hannah e Samuel.

Leggi tutto
Prossimo articolo